Tunisia

Tunisia

Capitale
Tunisi
Cambio
Ora locale
Borsa
Meteo
Pil pro capite
Temperatura
Popolazione
Moneta
Dinaro tunisino
Superficie
La  rivoluzione ha cambiato il volto della Tunisia 

A sette anni dalle proteste delle primavere arabe, permangono instabilità e disoccupazione. Ma i cambiamenti avviati nel paese sono inarrestabili. Leggi

Mektoub, my love è un film di luce e libertà

Raccontando la vacanza estiva di un giovane sceneggiatore di origini nordafricane, Abdellatif Kechiche ci ricorda che la libertà è una cosa naturale, con un film altrettanto libero. Leggi

pubblicità
Le case sotterranee di Matmata

Nel sud della Tunisia da secoli le persone vivono in case scavate nel terreno. Un modo per proteggersi dalle estati torride e dagli inverni rigidi. Leggi

Europa e Maghreb hanno un destino in comune

Marocco, Algeria e Tunisia hanno saputo assimilare gli estremisti islamici, e le loro giovani classe medie potrebbero imporre cambiamenti economici, sociali e politici. Leggi

Le relazioni tra Europa e Africa ripartono dalla Tunisia

L’Unione europea e soprattutto la Francia devono accompagnare il Maghreb sulla via della crescita e dell’industrializzazione. Leggi

pubblicità
La musica senza confini di Emel

Emel Mathlouthi è stata la voce della primavera araba tunisina. Esce in Italia Ensen, un album di pop meticcio che guarda molto al di là del Mediterraneo. Leggi

A sette anni dalla rivoluzione la Tunisia soffre ancora

Un appello della società civile condanna l’offensiva antidemocratica in corso nel paese da cui presero il via le primavere arabe nel 2010. Leggi

I pescatori tunisini che salvano i migranti

Da anni i pescatori di Zarzis, nel sud della Tunisia, salvano i migranti partiti dalla Libia che sono in difficoltà nelle acque del Mediterraneo. Leggi

Con la troupe in Tunisia sognando di tornare al caos e al caffè libici

Cercavo un modo per sottrarmi al pensiero dell’inevitabile addio che incombeva quando ho mostrato a Paola, assistente alla produzione, i romanzi di Murakami che avevo con me. Le ho spiegato che una volta tornato a casa non avrei fatto altro che fumare, bere caffè e leggere. Paola ha preso il suo zaino e mi ha mostrato la copertina di Kafka sulla spiaggia, perciò immagino che avesse progetti simili ai miei. Leggi

Il romanzo di Shukri al Mabkhout racconta le lotte della Tunisia

L’italiano è l’opera prima di Shukri al Mabkhout, noto accademico tunisino al momento direttore della fiera del libro di Tunisi, che con questo libro nel 2015 ha vinto il prestigioso premio internazionale per la narrativa araba. Leggi

pubblicità
Le donne tunisine chiedono verità per i loro cari scomparsi in Italia

“Li cerchiamo ormai da sei anni, vogliamo sapere dove sono questi giovani tunisini”, dice Aissa Halima. Dal 2011 sono scomparsi più di 500 giovani che dalla Tunisia si sono diretti in Italia. Il governo tunisino e quello italiano non danno informazioni alle famiglie e molte donne si sono riunite in associazioni per chiedere che la verità venga a galla. Leggi

La Germania fa pressioni su Tunisi sulla questione dei rimpatri

Angela Merkel ha approfittato della visita di due giorni a Berlino del primo ministro tunisino Youssef Chahed per fare pressioni sul suo governo. Merkel si è lamentata per la scarsa prontezza con cui Tunisi partecipa alle operazioni di rimpatrio dei suoi cittadini emigrati in Germania. Leggi

Ti amo Hedi, una rivoluzione tunisina personale

Nel suo film Inhebek Hedi, il regista Mohamed Ben Attia parla d’amore, ma anche della condizione dei giovani tunisini a cinque anni dalla rivoluzione che ha messo fine alla dittatura di Ben Ali. Leggi

I giovani di Tunisi cercano un’alternativa all’emigrazione

Nonostante la primavera araba abbia garantito una libertà prima impensabile, in Tunisia il lavoro scarseggia e le istituzioni continuano a essere lontane dai cittadini, soprattutto dai giovani. Un’associazione di Tunisi cerca di convincerli a rimanere. Leggi

In Tunisia il nuovo governo ottiene la fiducia del parlamento.
In Tunisia il nuovo governo ottiene la fiducia del parlamento. L’assemblea dei rappresentanti del popolo tunisino ha sostenuto il governo di unità nazionale guidato da Youssef Chahed. Nel discorso di insediamento il premier, 40 anni, ha chiesto sacrifici per superare la crisi economica. Questo è il nono esecutivo dalla rivoluzione dei gelsomini che nel 2011 ha posto termine alla dittatura di Ben Ali.
pubblicità
In Tunisia nasce il governo di unità nazionale, il nono dal 2011.
In Tunisia nasce il governo di unità nazionale, il nono dal 2011. Il primo ministro incaricato Chahed Youssef, 40 anni, ha presentato la lista dei ministri. Se otterrà la fiducia del parlamento il nuovo esecutivo promette di concentrarsi sulla lotta al terrorismo e alla corruzione e sulla crisi economica del paese, cinque anni dopo la rivoluzione che segnò l’inizio delle Primavere arabe.
In Tunisia il parlamento discute una legge contro la violenza sulle donne.
In Tunisia il parlamento discute una legge contro la violenza sulle donne. Il governo tunisino ha proposto una legge per combattere le violenze fisiche e verbali rivolte alle donne nel paese. Uno studio pubblicato a marzo mostra che il 53 per cento delle donne tunisine ha subito delle violenze nel corso della sua vita.
In Tunisia nominato il nuovo primo ministro.
In Tunisia nominato il nuovo primo ministro. Chahed Youssef, 40 anni, ex ministro degli affari locali, ha trenta giorni per formare un governo di unità nazionale. Chahed ha dichiarato che le sue priorità sono la lotta al terrorismo, alla corruzione e alla disoccupazione. Il 30 luglio si era dimesso Habib Essid, dopo il voto di sfiducia del parlamento.
In Tunisia nominato il nuovo primo ministro.
In Tunisia nominato il nuovo primo ministro. Chahed Youssef, 40 anni, ex ministro degli affari locali, ha trenta giorni per formare un governo di unità nazionale. Chahed ha dichiarato che le su priorità sono la lotta al terrorismo, alla corruzione e alla disoccupazione. Il 30 luglio si era dimesso Habib Essid, dopo il voto di sfiducia del parlamento.
La Tunisia in crisi cerca un nuovo primo ministro

Il 30 luglio il primo ministro tunisino ha perso la fiducia del parlamento nel corso di una votazione dell’assemblea nazionale. Per il paese si apre un nuovo periodo di incertezza politica. Leggi

pubblicità