Brexit

Cinque punti per capire cosa succede dopo la vittoria di Boris Johnson

Il voto ridisegna il panorama della vita pubblica britannica e spalanca le porte alla Brexit dopo tre anni e mezzo di tentennamenti e incertezze. Leggi

La Brexit è servita, le reazioni della stampa britannica e internazionale

La vittoria dei conservatori, la disfatta dei laburisti e il futuro del Regno Unito dopo le elezioni del 12 dicembre, che sembrano confermare il desiderio della maggioranza di uscire dall’Unione europea. Leggi

pubblicità
Dalle urne esce un Regno Unito intossicato dalla Brexit

Le elezioni rivelano un paese esausto, diviso, incapace di riconoscersi, allettato dalle prospettive di “taglio netto”, pronto a fidarsi dell’allucinazione obliquamente nazionalista della Brexit. Leggi

La stampa britannica dà le sue indicazioni di voto

Come da tradizione, alla vigilia delle elezioni del 12 dicembre arrivano puntuali gli endorsement dei grandi giornali. Questa volta le sorprese non mancano. Soprattutto a sinistra. Leggi

Brexit infinita

Il braccio di ferro tra il primo ministro e il parlamento impedisce ogni tentativo di sbloccare la situazione: ma nessuno vuole alzare bandiera bianca. Leggi

pubblicità
Ora Boris Johnson deve affrontare di nuovo il parlamento

Il premier britannico ha strappato a Bruxelles un accordo per l’uscita negoziata del Regno Unito dall’Unione europea. Il testo dev’essere ora approvato dal parlamento e non sarà una passeggiata. Leggi

Per Boris Johnson la Brexit è solo uno strumento di potere

Il primo ministro vuole tornare alle urne sperando di incassare l’accordo all’uscita dalla Ue e inaugurare quello che spera possa essere un lungo regno personale. Ma ancora non c’è niente di scontato. Leggi

Uscire

A cosa somiglia la “buona informazione”? È un’informazione vera e credibile. Ma è anche quella che si fa uscendo dalle redazioni, parlando con le lettrici e i lettori. Come succederà nel fine settimana a Ferrara. Leggi

La democrazia britannica resiste alle manovre di Boris Johnson

Il 24 settembre l’alta corte britannica ha stabilito che il primo ministro è andato oltre le sue funzioni, ma la Brexit non è comunque in discussione. Leggi

La strategia di Boris Johnson non sta funzionando

Il premier britannico voleva accelerare l’uscita del Regno Unito dall’Unione europea o in alternativa organizzare le elezioni a ottobre: la camera dei comuni ha bocciato entrambe le proposte. Quali saranno i prossimi passi? Leggi

pubblicità
Il populismo sta finendo?

Sarebbe rassicurante, e tre eventi di questa settimana danno qualche motivo di speranza. Leggi

Il parlamento britannico si ribella a Boris Johnson

Una mozione trasversale e sostenuta da un gruppo di conservatori ribelli autorizzerà il parlamento a bloccare la Brexit senza accordo. Leggi

Boris Johnson chiude il parlamento per blindare la Brexit

Il rapporto tra Boris Johnson e la democrazia è tra i più flessibili. In nome del rispetto del voto per la Brexit il primo ministro ha messo la museruola a una fonte di legittimità democratica. Leggi

In vacanza con la Brexit

Il mio passaporto appena rinnovato è bordeaux come sempre, ma non ha più la scritta Unione europea sulla copertina. Mi sembra di tornare indietro nel tempo. Leggi

I passaporti non hanno tutti lo stesso peso

Quali sono i paesi con i passaporti più forti in Europa? E chi sta perdendo posizioni nella classifica mondiale della libertà di circolazione? Leggi

pubblicità
L’ultimo primo ministro del Regno Unito

Boris Johnson è arrivato a Downing street grazie alle elezioni europee. Ma la sua insistenza sulla Brexit senza accordo potrebbe causare lo smembramento del paese. Leggi

Il mondo è costretto a fare i conti con Donald Trump

Il presidente della prima potenza mondiale è per definizione al centro delle principali vicende globali. Ma Trump ha aggiunto a questa realtà storica il suo tocco personale. Leggi

Il culto della Brexit ha fatto impazzire il Partito conservatore

Boris Johnson e Jeremy Hunt hanno promesso che porteranno Londra fuori dall’Unione europea anche senza un accordo. Potrebbe essere un disastro economico, ma a loro non sembra importare. Leggi

Donald Trump a Londra apre la sua campagna elettorale

La visita nel Regno Unito serve al presidente degli Stati Uniti per acquisire visibilità in vista dell’annuncio della sua ricandidatura alla Casa Bianca. Leggi

Adesso Jeremy Corbyn insegue gli elettori contrari alla Brexit

Il partito d’opposizione aveva tutto per rappresentare l’alternativa a un potere caduto in disgrazia, ma ha finito per mancare un appuntamento storico. Leggi

pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.