Guerra

I tanti nemici di Prigožin

Il capo della Wagner ha saputo approfittare della guerra per acquisire potere politico, ma non tutti vedono di buon occhio la sua ambizione Leggi

Tra Parigi e Berlino serve più di un dialogo simbolico

La guerra in Ucraina è un test difficile per i leader politici occidentali e per il peso specifico che i rispettivi paesi avranno nel dopoguerra. In questo momento la partita si gioca in Francia e in Germania. Leggi

pubblicità
Da Kabul a Kiev

Dopo il ritorno al potere dei taliban migliaia di soldati afgani hanno dovuto lasciare il loro paese. Ora l’esercito e le milizie russe cercano di reclutarli per farli combattere in Ucraina, sfruttando il loro risentimento verso gli Stati Uniti Leggi

Conflitti e catastrofi naturali segnano un prima e un dopo

Gabriella Gribaudi racconta i suoi studi sulla memoria degli eventi traumatici nel novecento. Leggi

La guerra in Ucraina divide l’occidente dal resto del mondo

Da un sondaggio condotto in 22 paesi di tutti i continenti riguardo all’invasione dell’Ucraina emerge un sentimento di sfida nei confronti di un occidente che per troppo tempo ha mantenuto un atteggiamento egemonico. Leggi

pubblicità
Davvero una foto ha messo fine alla guerra nel Vietnam?

L’immagine di una bambina spaventata che corre nuda, ustionata da un bombardamento al napalm, è uno dei simboli del conflitto. Ma è vero che ha spinto gli Stati Uniti a ritirarsi? Il video di Le Monde. Leggi

Gli interessi dietro all’aiuto militare dell’occidente all’Ucraina

I paesi della Nato e dell’Unione europea stanno inviando aiuti militari all’Ucraina, spinti dalla pressione degli Stati Uniti. Ma i capi di governo europei temono le possibili reazioni di Putin. Leggi

La guerra in Ucraina riapre la corsa alle armi nucleari in Corea del Sud

Dopo l’invasione russa, il paese non si sente più al sicuro. La sola promessa di protezione degli Stati Uniti contro la Corea del Nord potrebbe non bastare a scoraggiare Kim Jong-un da un eventuale attacco. Leggi

La guerra in Ucraina può causare una crisi alimentare mondiale?

Il conflitto ha aumentato ancora i prezzi del cibo. Russia e Ucraina, infatti, esportano alimenti base come mais, grano e olio di girasole. E ora non possono più farlo. Il video di Le Monde. Leggi

La guerra in Ucraina è anche una catastrofe ambientale

Lo sversamento di rifiuti radioattivi, chimici e acque tossiche mette a rischio la salute delle generazioni future. Il disastro non si risolverà con la fine del conflitto. Leggi

pubblicità
I dubbi degli statunitensi sul conflitto ucraino

L’opinione pubblica statunitense è favorevole a fornire armi ma non a un intervento diretto. Questo coincide con la linea dell’amministrazione Biden che vede nella resistenza di Zelenskyj l’occasione per indebolire Russia e Cina. Leggi

I giornalisti stranieri sfruttano il coraggio dei colleghi ucraini

I reporter locali sono essenziali per raccontare la guerra ucraina all’estero. Ma spesso le testate internazionali li sottopagano e non garantiscono la loro sicurezza. Leggi

Perché la radio è decisiva nella guerra in Ucraina

Con la radio è possibile intercettare le conversazioni dei soldati, aggirare la censura e comunicare informazioni che il nemico non sa decifrare. Il conflitto si decide anche sulle onde elettromagnetiche. Il video del Financial Times. Leggi

Partire per combattere

Negli ultimi otto anni circa sessanta foreign fighters italiani sono andati in Ucraina. Un flusso tutt’altro che trascurabile: in Europa solo la Germania e la Serbia hanno numeri più elevati. Leggi

Putin lancia l’attacco all’Ucraina

Nella notte il presidente russo ha annunciato l’inizio dell’invasione, lanciando un monito ai paesi occidentali a non intervenire. Il mondo sta precipitando in un conflitto difficilmente risanabile e molto pericoloso. Leggi

pubblicità
Coraggio

Jean Jaurès è stato un uomo politico francese, ispiratore e teorico del pacifismo. Fu assassinato da un nazionalista alla vigilia della prima guerra mondiale. Nel 1903 tenne un discorso sul coraggio necessario per opporsi alla guerra. Leggi

Auschwitz, cosa sapevano gli alleati sull’olocausto?

Nel 1944 un aereo da ricognizione alleato aveva fotografato dall’alto il campo di sterminio nazista. Statunitensi e britannici erano a conoscenza di cosa stava accadendo? Avrebbero potuto fermare prima la shoah? Il video di Le Monde. Leggi

Il nuovo e pericoloso capitolo degli attentati con i droni

L’attacco contro la casa del premier iracheno, l’uso nella guerra tra Azerbaigian e Armenia, mostrano che i droni sono diventati sempre più economici e facili da usare. Leggi

Vent’anni di guerra in Afghanistan

Alcuni afgani raccontano l’impatto del conflitto sulle loro vite, tra paure e speranze di libertà. Il video del Financial Times. Leggi

La vita degli iracheni dopo la fine dell’occupazione jihadista

L’esercito dell’Iraq ha liberato le zone del paese occupate dal gruppo Stato islamico nel 2017. Ma tra sfollati, povertà, attentati e una ricostruzione che stenta a ripartire, le difficoltà per i civili continuano. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.