Sono una madre quasi settantenne di due donne fantastiche. Anche se loro non sembrano interessate ad avere figli presto, egoisticamente io scalpito per diventare nonna perché vedo le mie amiche tutte rinvigorite da questa bellissima esperienza. Mi è concesso fare qualche pressione?

–Futura Nonna

A quanto pare l’orologio biologico con te sta facendo un secondo giro: sei pronta a diventare nonna quasi quanto certe mie amiche trentenni vogliono fare un figlio.

Ufficialmente non puoi fare pressioni, perché le tue figlie e i loro eventuali partner devono essere liberi di scegliere se e quando fare un bambino. Però puoi dichiarare la tua disponibilità a dare una mano nel caso in cui una di loro diventasse mamma, così ti assicuri di eliminare una voce dalla loro ipotetica lista dei contro.

Se il tuo scopo è sentirti più giovane, c’è una novità: secondo uno studio uscito a febbraio su The Journals of Gerontology non è vero che prendersi cura dei nipoti fa cambiare la percezione della propria età, perché diventare nonni aumenta la consapevolezza del tempo che passa. Questa stessa ricerca ha invece riscontrato un senso di ringiovanimento negli anziani che si prendono cura di bambini con cui non sono imparentati, perché in questo caso si subisce l’effetto positivo dell’infanzia senza metterla in relazione con il proprio ciclo vitale.

Forse ti potresti offrire per fare la babysitter di qualche mamma che ne ha bisogno, così lasceresti tranquille le tue figlie e ti godresti appieno il tuo senso di ringiovanimento.

Questo articolo è uscito sul numero 1462 di Internazionale, a pagina 14. Compra questo numero | Abbonati