Torino

Torino, gli anarchici e la speculazione edilizia

Lo sgombero dell’asilo occupato nel quartiere Aurora è stato fatto in nome della “lotta al degrado”. Ma nei progetti di riqualificazione della zona c’è chi ci vede una riconquista classista della città. Leggi

A scuola di scrittura in carcere

Nella sezione di alta sicurezza del carcere di Saluzzo una trentina di detenuti che frequentano la scuola interna e una trentina di studenti del liceo hanno ragionato su istruzione, formazione e carcere. Leggi

pubblicità
Le tavole magiche di Duane Michals

Una retrospettiva a Torino dedicata all’artista statunitense. Leggi

Il mondo all’una

Cresce il numero delle vittime nell’incendio a Londra, arresti in Egitto dopo la cessione di isole del mar Rosso, la nuova ministra serba: cos’è successo nel mondo. Leggi

A Torino la politica culturale punta su periferie, biblioteche e teatri

Francesca Leon è la nuova assessora alla cultura della città di Torino. Nel corso della sua vita professionale ha accumulato una serie di esperienze in diversi settori del mondo culturale. Adesso deve impostare il lavoro che in questo ambito andrà fatto in una città come Torino nei prossimi cinque anni. Leggi

pubblicità
Archeologia del lavoro italiano

In sei densi capitoli, Marco Revelli racconta altrettanti luoghi italiani, da Torino a Gioia Tauro (con un epilogo a Lampedusa). Il filo conduttore è il lavoro che un tempo configurava, insieme al tempo delle persone, anche i luoghi in cui vivevano. Leggi

Il welfare a Torino secondo Piero Fassino e Chiara Appendino

Torino negli ultimi anni ha dovuto affrontare disoccupazione, nuove povertà, emergenza casa. Ecco qual è lo spazio riservato al sociale dalla candidata cinque stelle Chiara Appendino, e dal candidato del Pd Piero Fassino che si affronteranno nel ballottaggio del 19 giugno. Leggi

Torino al ballottaggio, il Movimento 5 stelle è il primo partito

Il Movimento 5 stelle diventa il primo partito a Torino con il 29,9 per cento delle preferenze. La candidata cinquestelle Chiara Appendino ha ottenuto il 30,9 per cento e il 19 giugno andrà al ballottaggio con il sindaco uscente Piero Fassino che è in testa. L’affluenza in calo al 57,1 per cento. Leggi

A Torino Piero Fassino al ballottaggio con la candidata cinquestelle

La proiezione dell’istituto Piepoli conferma che a Torino ci sarà un ballottaggio tra Piero Fassino – in testa con il 40,9 per cento dei voti – e Chiara Appendino del Movimento 5 etelle, al 36 per cento, su un campione del 18 per cento. Il terzo posto è di Alberto Morano, al 7 per cento.

Secondo il dato definitivo dell’affluenza nel capoluogo piemontese ha votato il 57,1 per cento degli aventi diritto.

Le elezioni di Torino dimostrano che bisogna chiedere l’impossibile

Pare che per l’elezione del prossimo sindaco di Torino si andrà al ballottaggio. I candidati che ci arriveranno sono noti. Da una parte il sindaco in carica Piero Fassino. Dall’altra Chiara Appendino. Il candidato della coalizione che da decenni governa l’ex capitale dell’auto contro quello del movimento che si propone in tutta Italia come alternativo al sistema. Leggi

pubblicità
Guida alle elezioni amministrative di Torino

Il sindaco uscente Piero Fassino del Partito democratico si ricandida con l’appoggio del centrosinistra. Il centrodestra si presenta diviso: Forza Italia e il Nuovo centrodestra appoggiano Osvaldo Napoli, mentre Lega nord e Fratelli d’Italia sostengono il notaio Alberto Morano. A beneficiare delle divisioni sarebbe la candidata del Movimento 5 stelle, Chiara Appendino che, secondo i sondaggi, potrebbe andare al ballottaggio. Leggi

Guida alle elezioni amministrative del 5 giugno

Si andrà alle urne in 1.363 comuni, di questi 1.175 sono nelle regioni a statuto ordinario e 188 nelle regioni a statuto speciale. Le città con più di centomila abitanti che vanno al voto sono Bologna, Bolzano, Cagliari, Latina, Milano, Napoli, Novara, Ravenna, Rimini, Roma, Salerno, Torino e Trieste. Ecco chi sono i candidati nelle città più grandi. Leggi

Torino elettronica

Si è tenuta dal 4 all’8 novembre a Torino la quindicesima edizione del Club To Club, uno dei principali festival italiani dedicati alla musica elettronica. Leggi

Com’è andato l’ultimo giorno del festival Club to Club

Mancavano pochi biglietti per arrivare al sold out anche sabato. E alla fine sono stati venduti. La serata di venerdì del festival Club to Club era stata monopolizzata dal concerto di Thom Yorke, mentre quella successiva si è spostata verso territori più techno. Leggi

Non solo Thom Yorke: com’è andato il terzo giorno del festival Club to Club

Gli anni passano, ma il cantante dei Radiohead, a Torino senza band, resta uno degli artisti più versatili e talentuosi in circolazione. Ma anche le altre esibizioni sul palco del Lingotto sono state all’altezza. Leggi

pubblicità
Il programma definitivo del festival Club To Club a Torino

Da Apparat a Thom Yorke: tutti gli artisti che saliranno sul palco di Torino tra il 4 e l’8 novembre. Il festival si terrà in diversi luoghi della città piemontese: il Conservatorio, il teatro Carignano, il quartiere San Salvario, l’HC Hotel Lingotto e la zona industriale al Lingotto Fiere. Leggi

Cos’è la chiesa valdese e perché il papa ha chiesto perdono

Papa Francesco ha visitato il tempio valdese durante la sua seconda giornata a Torino. È il primo papa a entrare in un luogo di culto riformato e durante la cerimonia ha detto: “Da parte della chiesa cattolica vi chiedo perdono per i comportamenti non cristiani, persino non umani che, nella storia, abbiamo avuto contro di voi”. Leggi

I migranti sono trattati come merce, denuncia il papa in visita a Torino

Papa Francesco ha cominciato la sua visita a Torino, in occasione dell’ostensione della sindone e del bicentenario della nascita di San Giovanni Bosco. La prima tappa della visita, che si concluderà domani 22 giugno, è stata un incontro con il mondo del lavoro. Jorge Mario Bergoglio ha poi sostato in preghiera davanti al sudario e ha presieduto messa all’aperto in piazza Vittorio. Nel suo primo intervento, il papa ha sottolineato che “il lavoro non è necessario solo per l’economia, ma per la persona umana, per la sua dignità, per la sua cittadinanza e per l’inclusione sociale”, e ha detto che i migranti sono “vittime di questa economia che scarta e delle guerre”.

Bergoglio ha chiesto che i diritti delle donne vengano “tutelati con forza”, facendo appello a un “patto sociale e generazionale”. Tornando ai migranti, Bergoglio ha fatto notare che “fa piangere vedere lo spettacolo di questi giorni, in cui esseri umani vengono trattati come merce”. Tra i vari impegni in programma a Torino, ci sarà una visita al tempo valdese: sarà la prima volta di un papa in una chiesa di questa confessione protestante.

Scontri a Torino davanti all’università

Ci sono stati tafferugli davanti al rettorato dell’università di Torino. Un gruppo di studenti chiedeva di entrare nel rettorato per partecipare a un’assemblea, ma l’ingresso veniva bloccato dalla polizia. Gli studenti hanno lanciato uova contro le forze dell’ordine, che hanno risposto con una carica. Sei manifestanti sono stati fermati. Il collettivo universitario autonomo ha indetto per stasera una assemblea.

Torino, primo giorno di visite alla Sindone

Con la messa nel duomo di San Giovanni, a Torino, è cominciata ufficialmente l’ostensione della Sindone. A presiedere la celebrazione è stato l’arcivescovo di Torino, monsignor Cesare Nosiglia. Il lenzuolo, che secondo la tradizione ha avvolto il corpo di Gesù nel sepolcro, è stato svelato ai fedeli. Al momento dell’atto penitenziario è stato tolto il velo che copriva la teca di fronte alla quale sfileranno da oggi pomeriggio i pellegrini di tutto il mondo. Alla messa, trasmessa in diretta televisiva su Rai 1, hanno assistito le autorità cittadine, tra cui il sindaco del capoluogo piemontese, Piero Fassino.

Il lenzuolo, lungo 4,4 metri, sarà visibile fino al 24 giugno. Un milione di persone si è già prenotato per la visita. L’ultima ostensione è stata nel 2010, quando sono accorsi 2,5 milioni di visitatori.

pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.