Sommario

12/18 giugno 2015 • Numero 1106

I dilemmi di un ambientalista

È giusto che la lotta al cambiamento climatico sia la priorità del movimento ecologista? L’intervento provocatorio dello scrittore americano Jonathan Franzen

12/18 giugno 2015 • Numero 1106

In copertina

I dilemmi di un ambientalista

Invece d’investire energie e risorse in progetti a lungo termine per rallentare il cambiamento climatico, dovremmo preoccuparci di preservare subito gli habitat e le specie esistenti. Il punto di vista provocatorio di Jonathan Franzen

Attualità

I turchi votano contro Erdoğan

Le elezioni legislative del 7 giugno segnano una battuta d’arresto per il presidente e il suo progetto di accentrare su di sé tutto il potere

pubblicità

Visti dagli altri

La ripresa c’è ma ancora non si vede

I dati dicono che l’economia italiana sta uscendo dalla recessione e ricomincia a crescere anche se lentamente. I cittadini però non ne sentono ancora i benefici

Scienza

Capirsi è difficile

Le incomprensioni nascono perché c’è un divario enorme tra come noi ci vediamo e come gli altri ci percepiscono. Mandare segnali chiari è la prima regola per soddisfare il bisogno di essere capiti

Libia

Ordinaria anarchia a Tripoli

Gli abitanti della capitale libica si sono abituati alle sparatorie e agli scontri. Ma non all’assenza dello stato, agli stipendi non pagati e alla mancanza di scuole adeguate 

pubblicità

Portogallo

Il paziente portoghese

Dopo quattro anni di austerità il paese sembra sfiduciato. E i timidi progressi dell’economia mascherano un profondo disagio sociale. Reportage da Lisbona

Portfolio

L’amaro del melone

Il fotografo Kirill Golovchenko ha ritratto i venditori di frutta sulle strade del sud dell’Ucraina. Un lavoro rivelatore, scrive Christian Caujolle
 

Ritratti

Lee Perry. Vecchia scuola

È stato il produttore di tutti i grandi gruppi del periodo d’oro del reggae, ha inventato il dub e ha influenzato generazioni di artisti. A quasi ottant’anni, non ha ancora perso la voglia di sperimentare 

Viaggi

I tropici in Perù

Lungo la costa settentrionale che va da Talara a Tumbes: ampie spiagge, onde per il surf e calette dove nuotare insieme alle tartarughe marine

Graphic journalism

Cartoline da Taglio di Po

Di Eliana Albertini 

pubblicità

Pop

La malattia oltre le parole

Di Stefan Merrill Block

Pop

La lezione di Saul Bellow

Di Azar Nafisi
 

Europa

La mancata integrazione dei rom europei

I rom sono da secoli la più grande minoranza etnica in molti paesi dell’Europa centrorientale. Ma sono ancora vittime di pregiudizi e discriminazioni. Che vanno combattuti con l’istruzione

Africa e Medio Oriente

I costi dell’occupazione per Israele

Calcio, telefonia, prodotti agricoli, gas: negli ultimi tempi la campagna internazionale di boicottaggio, disinvestimento e sanzioni ha ottenuto i primi risultati a favore dei palestinesi 

Americhe

Il Guatemala è stanco della corruzione

Un’indagine affidata alle Nazioni Unite ha smantellato una rete criminale e ha fatto cadere i vertici del governo. Ma il presidente Otto Pérez Molina non si dimette

pubblicità

Asia e Pacifico

L’India e la politica dello yoga

Su proposta del governo Modi, il 21 giugno si celebra la prima giornata mondiale dedicata alla disciplina indiana. Un’iniziativa che combina nazionalismo indù e marketing 

Cultura

Proibiti ma non troppo

L’editoria elettronica potrebbe scardinare il sistema restrittivo e arbitrario della censura iraniana

Scienza e tecnologia

L’antistress preventivo

La ketamina, un anestetico usato anche come droga, inibisce lo stress nei topi e li protegge dalla depressione. Se funzionasse sulle persone, andrebbe prescritto?

Scienza e tecnologia

Preferisco pagare  per usare Facebook

Facebook guadagna grazie alle pubblicità che mostra a milioni di utenti in base alle loro preferenze. Ma questo modello economico minaccia la struttura pluralista di internet

Economia e lavoro

La libertà d’opinione non ci dà da mangiare

La mancanza di prospettive dei giovani tunisini era stata alla base della rivoluzione nel 2011. Oggi la disoccupazione è ancora alta, mentre aumentano la corruzione e il malcontento

pubblicità

Editoriali

Dalle parole del G7 ai fatti

Malte Kreutzfeldt, Die Tageszeitung, Germania
 

Editoriali

Una sfida alla teocrazia saudita

The Guardian, Regno Unito

Opinioni

La stagion lieta

I miei figli sono agli ultimi giorni di scuola e come al solito a me prende il magone. Cos’è, nostalgia della mia infanzia spensierata?

Opinioni

Il gigante gracile

 Il corpo elettorale, che bella immagine. Sembra che si stia parlando di un unico atletico individuo, un organismo possente che esprime gli eletti, li espone e insieme li contiene, se ne compiace o, caso mai, se ne libera come un’impurità della sua stessa pelle. 

Opinioni

Perché non riusciamo a salvare il pianeta

Se degli psicologi malvagi avessero cercato un problema che l’umanità non è in grado di risolvere, non avrebbero potuto trovare niente di meglio del riscaldamento globale

Opinioni

Per l’Europa è il momento  della verità

Quando hanno creato l’euro, i leader europei pensavano di essere dei pionieri. Purtroppo le loro competenze economiche non erano all’altezza delle loro ambizioni
 

Profitti

Tutti dicono che se i paesi più poveri avessero le risorse per migliorare le condizioni di vita dei loro abitanti l’emigrazione diminuirebbe. Forse si potrebbe cominciare con il far pagare le tasse alle multinazionali. Leggi

Appuntamento a Gerusalemme

Venerdì 5 giugno, alle otto del mattino, sono alla stazione dei pullman di Ramallah, diretta al checkpoint di Qalandiya e poi a Gerusalemme, dove incontrerò la mia amica K, di Gaza. Non la vedo dalla guerra del 2009. K è tra le duecento fortunate impiegate delle Nazioni Unite di età superiore ai cinquant’anni a cui Israele ha concesso un permesso straordinario per pregare nella moschea Al Aqsa. Leggi

Vicolo Lynch

Sacri Cuori, Lorenzo Fragiacomo, Slick Steve & the Gangsters. Leggi

Quando la scuola osserva, allena e fa divertire

Roger Brown-Martin ha raccontato in Learning (re)imagined un suo viaggio attraverso le scuole dei più diversi paesi del mondo. Leggi

Viaggio tra i fantasmi della grande guerra

Cosa rende il nordest d’Italia un posto così estremo, così inquieto e al tempo stesso così rappresentativo delle inquietudini del paese? Leggi

L’Argentina che non ti aspetti

Chi ama la letteratura argentina si troverà a casa con questo libro, ma nella dimensione dell’immensa provincia e non della grande capitale, tra argentini di origine italiana e spagnola e altra che faticosamente inventano una nuova realtà sociale e culturale. Leggi