Geopolitica

La Francia e il Regno Unito sono più simili di quanto si creda

Dagli armamenti all’influenza in Europa e nel mondo, un’analisi delle relazioni franco-britanniche mostra le somiglianze tra i due paesi storicamente rivali e alla perenne ricerca di un ruolo di primo piano negli scacchieri geopolitici. Leggi

La dimostrazione di forza della Cina per intimidire Taiwan

Le incursioni aeree cinesi su Taiwan ricordano a Taipei che l’obiettivo di Xi Jinping resta quello di ottenere il controllo dell’isola, ancor più alla luce delle recenti collaborazioni strategiche nell’area indopacifica. Leggi

pubblicità
Per uscire davvero dall’11 settembre serve una nuova lettura del mondo

Bisogna abbandonare il concetto di “scontro di civiltà” e sostituirlo con quelli di sviluppo comune e giustizia globale. Leggi

L’impotenza brutale degli Stati Uniti

Quando finì la guerra fredda, gli Stati Uniti presero le redini dell’ordine mondiale. Ma ora i discorsi sul loro declino e sull’ascesa della Cina si moltiplicano. Leggi

L’alleanza anticinese nel Pacifico sfida anche l’Unione europea

L’amministrazione Biden ha trattato gli alleati europei con la stessa disinvoltura della precedente: come con l’Afghanistan, anche stavolta gli americani non hanno consultato nessuno. L’Unione europea deve costruire una sua strategia. Leggi

pubblicità
L’alleanza tra Washington, Londra e Canberra fa salire la tensione nel Pacifico

L’accordo militare tra Stati Uniti, Australia e Regno Unito nasce con l’obiettivo di contenere la Cina. Ma l’annullamento di una commessa militare irrita Parigi, che ribadisce la necessità dell’autonomia strategica europea. Leggi

Gli scenari mondiali vent’anni dopo l’11 settembre

La nostra è un’epoca di confusione, in cui si cerca di stabilire nuovi rapporti di forza. Ma è anche un’era pericolosa. E l’Europa non ha ancora deciso che ruolo giocare. Leggi

I taliban hanno imparato come consolidare il loro potere

La resistenza di Ahmad Massoud è stata schiacciata. Il governo dei taliban sarà presentato ai diplomatici di Russia, Cina, Pakistan, Turchia, Iran e Qatar. L’occidente deve decidere se restare fuori dal dialogo. Leggi

Anche la Cina deve fare i conti con la crisi in Afghanistan

Il ritiro dei militari americani da Kabul mette Pechino in difficoltà su tre fronti: gli investimenti in Afghanistan, la lotta all’indipendentismo uiguro e alle possibili collaborazioni con i taliban, e gli accordi commerciali con il Pakistan. Leggi

Profumo di dialogo tra est e ovest nel vertice tra Biden e Putin

Anche se non esiste alcuna simpatia tra Mosca e Washington, c’è una cultura del negoziato sulla dissuasione nucleare tra i due paesi che i due presidenti conoscono bene. Leggi

pubblicità
Il G7 segue Washington nelle critiche alla Cina

Dal vertice dei paesi industrializzati sono uscite dure condanne a Pechino per la situazione dei diritti umani. Ma il club delle ex potenze coloniali non riesce a rendere universali i valori democratici. Leggi

Segnali di riconciliazione nel Medio Oriente sunnita

Finito l’isolamento del Qatar, riprendono anche i rapporti della Turchia con l’Arabia Saudita e l’Egitto. Si affaccia la possibilità di chiudere la guerra in Yemen, ma si tratta di realpolitik, non di rispetto dei diritti umani. Leggi

Tre crisi internazionali mettono alla prova Joe Biden

Le minacce cinesi contro Taiwan, l’aumento delle tensioni in Ucraina con i rinforzi militari russi, l’Iran che promette rappresaglie contro Israele. Per il mondo intero è il momento della ridefinizione dei rapporti di forza. Leggi

L’influenza della Cina nei Balcani è una sfida per l’Europa

Nei Balcani e nei paesi dell’est alla tradizionale presenza russa si è aggiunta quella cinese. Pechino presta soldi per guadagnare influenza politica. L’Unione europea non può stare a guardare. Leggi

Cosa ci fanno tutte quelle navi da guerra nei mari asiatici?

La concentrazione di forze militari statunitensi, indiane, cinesi, giapponesi, australiane e francesi nei mari dell’Asia sudorientale e la tensione crescente tra i paesi che si contendono l’influenza nell’area non lascia presagire nulla di buono. Leggi

pubblicità
La guerra fredda tra Ucraina e Russia minaccia di ridiventare calda

Al confine tra i due paesi sono tornati dei movimenti militari che fanno temere la ripresa di un conflitto mai sopito. Ora tocca alla diplomazia europea cercare nuove strade per sbloccare la situazione. Leggi

Aria di guerra fredda tra la Cina e l’Europa

Sulla sorte della popolazione uigura si gioca il nuovo scontro tra Pechino e l’occidente. Le sanzioni contro le violazioni dei diritti umani nello Xinjiang hanno scatenato una rappresaglia che sarà difficile far rientrare. Leggi

Perché Joe Biden alza la voce contro Vladimir Putin e Xi Jinping

Attaccare personalmente Putin non è una scelta diplomatica, ma così il presidente degli Stati Uniti ha voluto ristabilire i rapporti di forza. Con un linguaggio brutale, adatto a un mondo brutale. Leggi

La nuova alleanza nata per contrastare Pechino

Il Dialogo quadrilaterale sulla sicurezza, Quad, riunisce per ora Stati Uniti, Australia, India e Giappone in funzione di deterrenza contro la Cina. Ma è uno spreco di denaro e di risorse. E forse non necessario. Leggi

Dopo dieci anni di guerra Assad regna su un paese in macerie

Nel 2011 pochi osservatori immaginavano che Bashar al Assad avrebbe resistito alla rivolta popolare. Nel frattempo il conflitto si è internazionalizzato e il bilancio delle vittime è mostruoso. Un terribile fallimento collettivo. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.