Geopolitica

Xi Jinping cerca di imporre una pace cinese in Asia

Resta da capire se il presidente cinese in Corea del Nord cercherà di facilitare un accordo per la denuclearizzazione o invece vuole solo contrastare gli Stati Uniti. Leggi

In Europa cresce la diffidenza verso la Cina

L’obiettivo è di evitare una guerra fredda come quella tentata dagli Stati Uniti, senza però lasciare che la Cina dia libero sfogo alle sue pulsioni egemoniche. Leggi

pubblicità
L’Europa deve avere una strategia comune per affrontare la Cina

Alla vigilia della visita di Xi Jinping, la Commissione europea ha pubblicato dieci proposte per gestire su basi comuni i rapporti con la Cina. Leggi

Su Huawei si apre la nuova guerra fredda tra Stati Uniti e Cina

Bloccando Huawei, il fiore all’occhiello della tecnologia cinese, la Casa Bianca cerca di ostacolare l’inarrestabile ascesa di Pechino sui mercati digitali. Leggi

Trump avvera i sogni di Vladimir Putin

Gli Stati Uniti non vogliano più impegnarsi in Medio Oriente né in Europa, e questo favorisce gli interessi e il revanscismo del presidente russo. Leggi

pubblicità
Apriamo gli occhi sulle dittature che avanzano

I popoli dei cinque continenti sono alle prese con cambiamenti radicali a cui chiedono risposte immediate che le istituzioni e i leader politici non possono fornire, comunque non in tempi brevi. Leggi

Benvenuti nel mondo dei nuovi rapporti di forza

L’Unione europea dovrebbe confermare i princìpi del multilateralismo per sopravvivere a Donald Trump e alle destre nazionaliste che hanno preso piede nel vecchio continente. Leggi

Il pragmatismo di Francia e Russia per il Medio Oriente

Parigi e Mosca convergono su alcuni punti, come per esempio la necessità di negoziare con l’Iran, soprattutto per la pace in Siria. Resta da vedere se questo riporterà in equilibrio la regione. Leggi

Le tensioni tra Stati Uniti e Iran aiutano la Russia

Decidendo di ritirarsi dall’accordo sul nucleare iraniano, Donald Trump ha innescato una reazione a catena che potrebbe far riavvicinare la Russia e l’Unione europea. Leggi

Tre scenari internazionali dopo l’annuncio di Trump

Potremmo assistere a una prova di forza tra Washington e gli europei, decisi a mantenere i rapporti commerciali con l’Iran, e la situazione resta preoccupante. Leggi

pubblicità
Sul nucleare iraniano si profila una frattura atlantica

Le tre grandi potenze occidentali del continente europeo agiranno come un blocco unico contro gli Stati Uniti o comunque contro Donald Trump. Leggi

Le nostalgie imperiali che destabilizzano l’Europa

L’Ungheria, la Turchia e la Russia soffrono di un male comune: vogliono tornare ai confini del passato, senza accettare lo scorrere della storia. Leggi

Il segreto del successo degli uomini forti

Vladimir Putin, Xi Jinping, Recep Tayyip Erdoğan e altri come loro si presentano come gli unici capaci di dare certezze, facendo leva sul nazionalismo e le paure per il futuro. Leggi

Israele e Iran si scontrano in Siria

La presenza di forze esterne nella guerra in Siria non è una novità: l’Iran aiuta Damasco, mentre l’Arabia Saudita e la Turchia sostengono gli insorti. Ora però la situazione è diversa. Leggi

Il vero pericolo per la democrazia è l’avanzata del nazionalismo

Di anno in anno, nei cinque continenti, aumentano elettori, intellettuali e partiti politici conquistati dall’idea che l’altro rappresenti un nemico. Leggi

pubblicità
Cinque domande per il 2018

La principale vittima del 2017 è stato il multilateralismo, la visione del mondo fatta di cooperazione tra gli stati. Questa tendenza negativa continuerà? Leggi

La Brexit e il Medio Oriente si preparano a svolte cruciali

Il Regno Unito e l’Ue studiano le carte della separazione, lo Yemen affonda nella guerra e nel golfo Persico l’Arabia Saudita rafforza la sua posizione. Leggi

La guerra cibernetica è una realtà che ci trova impreparati

Nel film Snowden di Oliver Stone, il giovane genio americano dell’informatica Edward Snowden si vede proporre da un importante dirigente della Cia di lavorare nella difesa telematica. Il dirigente gli spiega che anche se la minaccia terroristica è forte e va combattuta, il vero pericolo futuro è la guerra cibernetica con la Russia e la Cina. Leggi

La Nato rafforza la sua presenza militare in Europa orientale

La Nato moltiplica le sue iniziative per contrastare la Russia e rafforza le sue posizioni a est schierando quattro battaglioni multinazionali negli stati baltici (Lituania, Lettonia, Estonia) e in Polonia. Paesi che più degli altri avvertono la minaccia di Mosca dopo la sua annessione forzata della Crimea nel marzo 2014. Leggi

La scommessa di Putin

Dietro la decisione russa di bloccare le importazioni dai paesi occidentali non c’è solo la crisi in Ucraina. Leggi

pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.