Geopolitica

L’adesione della Svezia alla Nato messa in crisi dall’estrema destra

Il rogo di una copia del Corano davanti all’ambasciata turca a Stoccolma è stato usato da Erdoğan a fini elettorali. Ma intanto è stata infranta l’unità dell’Alleanza atlantica. Leggi

Tra Parigi e Berlino serve più di un dialogo simbolico

La guerra in Ucraina è un test difficile per i leader politici occidentali e per il peso specifico che i rispettivi paesi avranno nel dopoguerra. In questo momento la partita si gioca in Francia e in Germania. Leggi

pubblicità
C’è qualcosa di nuovo nella rivalità tra Cina e India

Oggi Delhi si presenta come alternativa a Pechino sul piano economico e tecnologico. Ognuna però ha le sue debolezze: la Cina sconta la disastrosa gestione del covid, l’India è appesantita dalla burocrazia e dal nazionalismo indù. Leggi

Il grande corteggiamento del continente africano

I 55 stati africani hanno una grande attrattiva globale, dal punto di vista economico, politico, demografico, di sicurezza. Stati Uniti e Cina sono in corsa per sedurli, mentre l’Europa sconta il suo passato coloniale. Leggi

Tre lezioni del 2022 per prepararsi al 2023

L’anno che sta per finire ha fatto saltare ogni pronostico, praticamente in ogni ambito. Di conseguenza provare ad anticipare gli eventi dell’anno prossimo sarebbe inutile, ma forse vale la pena cercare di trarre qualche insegnamento. Leggi

pubblicità
Si riaccende la tensione tra India e Cina, due potenze nucleari

Tra i due giganti asiatici c’è un conflitto latente dal 1962. New Delhi si considera alla guida di una potenza emergente, mentre la Cina è ormai una superpotenza. Oggi a dividerle ancora di più ci sono le relazioni con la Russia e gli Stati Uniti. Leggi

Kamala Harris nelle Filippine sul fronte della rivalità con la Cina

I paesi del sudest asiatico assistono con preoccupazione all’aumento delle tensioni e alla militarizzazione della zona. E tutti vorrebbero mantenere buoni rapporti sia con Pechino sia con gli Stati Uniti. Leggi

Con la vittoria democratica al senato Biden vola tranquillo al G20 

Alla fine la prevista “ondata rossa” repubblicana non c’è stata, anche se i conservatori potrebbero ottenere una maggioranza risicata alla camera. Biden affronterà rinvigorito il G20, Xi Jinping e la questione degli aiuti all’Ucraina. Leggi

La diplomazia mondiale affronta un clima da logica di guerra

Al prossimo G20 di Bali Putin interverrà solo in videoconferenza. Gli altri capi di stato e di governo potranno parlare di persona della guerra in Ucraina e confrontare le rispettive posizioni riguardo alla Russia e alle sorti del conflitto. Leggi

Schiaffo saudita agli Stati Uniti sul prezzo del petrolio 

L’Arabia Saudita, alleato storico degli Stati Uniti, ha scelto di anteporre i legami con la Russia all’interno del cartello dei paesi esportatori di petrolio, l’Opec+. Washington non nasconde la sua irritazione e prepara le contromisure. Leggi

pubblicità
La Comunità politica sarà una cornice di dialogo per l’intera Europa

Trent’anni fa il presidente francese Mitterrand aveva proposto di associare gli ex paesi comunisti europei alla Comunità europea. Oggi quel progetto di sicurezza e cooperazione rinasce mentre nel continente divampa una nuova guerra. Leggi

I danni al gasdotto Nord stream rischiano di estendere la guerra

I sospetti di sabotaggio dell’infrastruttura si concentrano sulla Russia che avrebbe i mezzi per farlo e l’obiettivo di accrescere il panico europeo di restare senza gas, dimostrando che la minaccia atomica non è l’unica sul tavolo. Leggi

Putin è il grande assente ai funerali di Elisabetta II

Nessun invito a esponenti di Mosca per i funerali della regina. Un momento complicato per il presidente russo, anche dopo il voto favorevole dell’India sull’intervento di Zelenskyj all’Onu. Leggi

L’Europa nuovamente alle prese con l’avanzata dell’estrema destra

La vittoria dei neonazisti in Svezia, i sondaggi favorevoli agli eredi del fascismo in Italia, l’Ungheria definita “autocrazia elettorale” dal parlamento europeo. Il tutto aggravato dalla guerra in Ucraina. Un autunno in salita per la democrazia. Leggi

A Samarcanda Putin, Xi e gli alleati sfidano l’occidente

Al vertice di Samarcanda parteciperanno paesi decisi a dimostrare che le sanzioni occidentali non sono sufficienti a isolare un paese e a trovare “nuove norme internazionali” volute soprattutto dalla Cina. Leggi

pubblicità
La guerra in Ucraina divide l’occidente dal resto del mondo

Da un sondaggio condotto in 22 paesi di tutti i continenti riguardo all’invasione dell’Ucraina emerge un sentimento di sfida nei confronti di un occidente che per troppo tempo ha mantenuto un atteggiamento egemonico. Leggi

La Germania non crede più che il  mercato favorisca la democrazia

La ministra degli esteri tedesca ha messo la parola fine all’illusione secondo cui il commercio avrebbe spinto i regimi autoritari sul cammino della democrazia. E con la guerra in Ucraina il blocco totalitario si sta rafforzando. Leggi

La Russia taglia il gas, per ora l’Europa non cede al panico

Mosca ha chiuso i rubinetti del gasdotto Nord stream 1, lasciando in attività altre forniture. L’Ue afferma che la dipendenza dal gas russo è diminuita e che le sanzioni funzionano, ma la guerra di nervi è appena cominciata. Leggi

La Francia vuole dialogare con tutti ma deve evitare gli equilibrismi

Parigi ritiene che l’Europa abbia tutto da perdere restando ai margini di un rapporto con Mosca, che prima o poi dovrà riallacciare. Per questo Macron è infastidito dai risultati che Erdoğan ha ottenuto nei negoziati con Putin. Leggi

Stati Uniti e Cina si sfidano nello stretto di Taiwan

La presenza delle navi militari statunitensi è una risposta alle manovre della marina cinese dopo la visita a Taipei della democratica Nancy Pelosi. Non ci sono stati incidenti, ma questo tratto di mare è uno dei più esplosivi del pianeta. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.