Kashmir

Nove sguardi sul Kashmir

Nove fotografi kashmiri mettono a fuoco prospettive diverse nel tentativo di raccontare come si vive in una delle regioni più militarizzate al mondo. Leggi

Funerale a Redwani
pubblicità
Scontri tra forze di sicurezza e militanti nel Kashmir indiano, almeno otto morti
Scontri tra forze di sicurezza e militanti nel Kashmir indiano, almeno otto morti. Le violenze sono scoppiate la notte dell’11 febbraio nel distretto meridionale di Kulgam. Tra le vittime dello scontro a fuoco durato dieci ore, due agenti delle forze di sicurezza, quattro sospettati militanti e due civili. Secondo i militari, si tratterebbe di militanti dei gruppi Hizbul Mujahideen e Lashkar-e-Taiba.
Una granata colpisce un autobus nel Kashmir, nove morti.
Una granata colpisce un autobus nel Kashmir, nove morti. Il 23 novembre un colpo di artiglieria sparato dalle forze indiane ha colpito un autobus di linea al confine tra la parte del Kashmir amministrata dal Pakistan e quella amministrata dall’India, nella Neelum valley. I morti sono nove, undici i feriti.
Preghiere funebri
pubblicità
Autunno a Srinagar
In fuga dai lacrimogeni
Scontri a Srinagar
Muharram con il coprifuoco
pubblicità
Coprifuoco nel Kashmir
Raid indiani nel Kashmir.
Raid indiani nel Kashmir. L’esercito di New Delhi ha fatto sapere di aver condotto degli attacchi contro gruppi militanti pachistani, che secondo le autorità indiane si preparavano a infiltrarsi nel Kashmir controllato dall’India. Il Pakistan ha denunciato la morte di due suoi soldati negli scontri a fuoco. L’attacco sarebbe una ritorsione da parte di New Delhi dopo che diciotto soldati indiani sono morti nella base militare di Uri, vicino alla linea di controllo. Il Kashmir indiano sta attraversando uno dei peggiori periodi di violenza dagli anni novanta.
Tra due parti
Lancio di protesta
pubblicità
Srinagar senza coprifuoco
La polizia indiana arresta in Kashmir un leader separatista musulmano.
La polizia indiana arresta in Kashmir un leader separatista musulmano. Mirwaiz Umer Farooq, capo di una coalizione indipendentista moderata, è stato arrestato nelle vicinanze di Srinagar. Il territorio conteso del Kashmir entra oggi nel cinquantesimo giorno di coprifuoco imposto dal governo indiano. Quest’ultima ondata di scontri tra polizia e separatisti ha causato almeno 65 morti.
Pulizie in Kashmir
Amnesty international accusata di sedizione in India.
Amnesty international accusata di sedizione in India. Dopo aver organizzato un seminario sulle violazioni dei diritti umani nel Kashmir da parte delle forze dell’ordine indiane, l’ong è stata accusata da un gruppo di destra di diffondere sentimenti antinazionalisti. La polizia di Bangalore ha aperto un’inchiesta sul caso. L’organizzazione ha chiuso i suoi uffici nel paese e ha sospeso tutti gli eventi in programma, per il timore di subire violenze e intimidazioni da parte di gruppi nazionalisti.
pubblicità