Napoli

Cos’è Napoli

A Sanremo c’è stato uno scontro tra nord e sud incentrato sulla vittoria di Geolier alla serata delle cover. Un discorso totalmente sfocato rispetto al momento storico, caricato di accuse facilotte di associazione criminale. Leggi

Alla ricerca della giusta distanza

Nel suo nuovo lavoro Anders Petersen racconta la città di Napoli, mostrando al tempo stesso i suoi sogni e desideri, scrive Christian Caujolle Leggi

Ann Goldstein I dettagli contano

Ha lavorato al New Yorker, dove era la responsabile del copy editing, e ha tradotto in inglese i romanzi di Elena Ferrante. Le piacciono i libri che parlano di donne e le regole grammaticali Leggi

I portieri di comunità nelle strade di Secondigliano

È il primo quartiere di Napoli che propone un servizio di portierato pubblico e gratuito. Un progetto per contrastare la povertà e favorire l’integrazione sul territorio. Leggi

Prima della festa

Una strada nel quartiere di Forcella, prima della partita Udinese-Napoli. Il pareggio a Udine ha assegnato matematicamente al Napoli il suo terzo scudetto, dopo quelli vinti... Leggi

Il presidente del Napoli tra cinema e calcio

Il produttore cinematografico Aurelio De Laurentiis è amato e odiato dai tifosi. Lo accusano di pensare più ai soldi che ai successi sportivi. Ma la squadra ha dominato il campionato Leggi

La grande avventura delle cassette pirata

Negli anni ottanta tre ragazzi napoletani inventarono il marchio illegale Mixed by Erry. In poco tempo diventò la terza etichetta discografica italiana Leggi

A Napoli il business del turismo caccia gli abitanti dal centro

Nella campagna elettorale per il nuovo sindaco i candidati non hanno voluto affrontare i problemi concreti della città, dai trasporti alla mancanza di case. Intanto il centro cambia faccia. Leggi

La comunità che si produce l’energia da sola a Napoli

Nel quartiere di San Giovanni a Teduccio c’è una delle prime comunità energetiche in Italia: circa venti famiglie si sono unite per produrre energia da fonte rinnovabile. Un esperimento interessante a cui guardare. Leggi

Teranga, la discoteca di Napoli gestita dai migranti

La discoteca Teranga offre ai migranti uno spazio sicuro per incontrare giovani italiani e superare attraverso la musica i traumi del passato e le discriminazioni quotidiane. Il video del Guardian. Leggi

Il salone del fumetto mette al centro i migranti e il Mediterraneo

Secondo festival di fumetti in Italia per importanza, dopo Lucca Comics & Games, Comicon ha scelto di mettere in primo piano Corto Maltese, Gipi – come ospite d’onore – e gli autori arabi e africani che raccontano le migrazioni. Leggi

A Giugliano si organizza una nuova emergenza rom

Alla vigilia delle elezioni, un campo finanziato dal comune sta per essere sgomberato, senza nessuna alternativa concreta e rinunciando a soluzioni di lungo termine già finanziate. Leggi

Napoli e i suoi giovani che non si fanno addomesticare

La paranza dei bambini di Giovannesi e Selfie, il documentario di Ferrente, affrontano la marginalità degli adolescenti a Napoli con intensità diverse. Leggi

Sparatoria nel centro di Napoli, feriti tre stranieri e una bambina.
Sparatoria nel centro di Napoli, feriti tre stranieri e una bambina. L’episodio è avvenuto nei pressi del mercato di Forcella, in via Annunziata, alle spalle della stazione centrale. La dinamica e i responsabili non sono ancora stati accertati. Nessuna delle persone colpite è in pericolo di vita. La bambina, che ha dieci anni, è stata operata a un piede per estrarle un proiettile. Secondo alcuni testimoni citati dal quotidiano la Repubblica, l’obiettivo del raid sarebbe stato un commerciante che gestisce una bancarella nel mercato, preso di mira in seguito a una lite.
A Napoli la politica culturale oscilla tra fallimenti e ricostruzione

Il racconto di Napoli è come imprigionato nella traiettoria di un pendolo tra l’abisso e la redenzione e viceversa. Anche Gaetano Daniele, detto Nino, ricorre a questa immagine per descrivere i suoi tre anni di lavoro come assessore alla cultura e al turismo della città. Nella giunta di Luigi de Magistris è entrato per sostituire Antonella Di Nocera, battagliera animatrice di un’associazione culturale di periferia, poi caduta in disgrazia presso il sindaco. Leggi

I nostalgici del regno borbonico

Nel 1861, con la proclamazione del Regno d’Italia, scomparve dalle carte geografiche il Regno delle Due Sicilie, che dal 1816 aveva unito il sud Italia sotto un’unica bandiera. Oggi, dopo 155 anni dall’unità d’Italia, molti napoletani guardano ancora con nostalgia al loro passato. Leggi

Come salvare Napoli secondo Luigi de Magistris e Gianni Lettieri

Il 19 giugno a Napoli si tornerà alle urne per decidere al ballottaggio chi sarà il prossimo sindaco della città, tra il sindaco uscente Luigi de Magistris, candidato con una coalizione di liste civiche indipendenti, e Gianni Lettieri, candidato del centrodestra. Dagli asili, al diritto alla salute fino al reddito di sostegno sociale: ecco le priorità dei due candidati che al primo turno hanno preso rispettivamente il 42,8 per cento e il 24 per cento. Leggi

Immaginario napoletano

Non Neapolis città nuova ma Althénopis città vecchia, antica, volle chiamare Fabrizia Ramondino la sua città, a cui ha dedicato vita e opere. Un esordio letterario raffinato e maturo, caldo di vita, di presenze umane ricche e povere. Leggi

A Napoli De Magistris e Lettieri vanno di nuovo al ballottaggio

Si andrà al ballottaggio per decidere il prossimo sindaco di Napoli. Come è già successo nel 2011, si sfideranno Luigi de Magistris e Giovanni Lettieri. Il sindaco uscente, insieme alla sua coalizione, ha ottenuto il 42,8 per cento dei voti (la sua lista civica ha ottenuto il 13,8 per cento). Leggi

A Napoli Luigi de Magistris non ce la fa al primo turno

Il sindaco uscente Luigi de Magistris non riesce a vincere la primo turno: ottiene secondo le proiezioni il 42,5 per cento dei voti e dovrebbe affrontare il candidato del centrodestra Gianni Lettieri.

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.