Tanzania

Tanzania

Capitale
Dodoma
Cambio
Ora locale
Borsa
Meteo
Pil pro capite
Temperatura
Popolazione
Moneta
Scellino tanzaniano
Superficie
Otto poliziotti sono stati uccisi in un attacco nella Tanzania orientale.
Otto poliziotti sono stati uccisi in un attacco nella Tanzania orientale. Gli agenti sono stati uccisi in uno scontro a fuoco con aggressori sconosciuti a Jaribg, nel distretto di Kibiti, a circa 100 chilometri a sud della capitale economica Dar es Salaam. La regione che negli ultimi mesi è stata teatro di una serie di attacchi contro esponenti politici e forze dell’ordine. Gli agenti uccisi facevano parte di un’unità speciale antisommossa inviata a pacificare la regione. Secondo la stampa locale gli assalitori si sono dispersi nella foresta al termine dell’attacco.
Pedali bagnati
pubblicità
L’isola degli albini in Tanzania

In molte parti del continente africano gli albini vengono uccisi per usare le parti del loro corpo come amuleti e per compiere rituali. Ukerewe, in Tanzania, è la più grande isola nel lago Vittoria ed è conosciuta perché decine di africani affetti da albinismo l’hanno scelta come rifugio. Il video dell’Afp. Leggi

Scoperto un grande giacimento di elio in Tanzania.
Scoperto un grande giacimento di elio in Tanzania. L’elemento chimico è usato nelle macchine mri per la diagnostica medica, nei sistemi di monitoraggio delle radiazioni, nella siderurgia e in altre applicazioni. Attualmente il mercato registra una penuria e il giacimento trovato nella Rift Valley rappresenta una svolta. In genere l’elio viene trovato casualmente, durante le trivellazioni per l’estrazione di petrolio e metano. In questo caso invece è stato seguito un nuovo approccio, di analisi geologica dei siti.
Epidemia di colera a Zanzibar.
Epidemia di colera a Zanzibar. Da marzo sull’isola sono morte più di 45 persone e altre tremila sono state ricoverate. Il governo locale ha preso misure per fermare il contagio, come vietare la vendita di cibo e bevande all’aperto, e ha creato delle strutture dove isolare le persone contagiate. Tuttavia le forti piogge hanno intasato le fognature in alcune parti dell’isola, aggravando il problema.
pubblicità
In Tanzania negli ultimi tre mesi  150 persone sono morte di colera.
In Tanzania negli ultimi tre mesi  150 persone sono morte di colera. L’ha annunciato l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms). In tutto sono stati registrati quasi diecimila casi. La città più colpita Dar es Salaam, con 4.482 casi.
Annunciata la vittoria del partito di governo alle presidenziali in Tanzania.
Annunciata la vittoria del partito di governo alle presidenziali in Tanzania. La commissione elettorale ha proclamato John Pombe Magufuli nuovo presidente della repubblica con il 58 per cento dei voti espressi nelle elezioni del 25 ottobre. L’opposizione, che aveva chiesto il riconteggio delle schede denunciando irregolarità, non riconosce il risultato.
Annullate le elezioni a Zanzibar, in Tanzania.
Annullate le elezioni a Zanzibar, in Tanzania. La commissione elettorale della regione semi autonoma ha riscontrato gravi violazioni nel voto del 25 ottobre. Ma il candidato dell’opposizione alla presidenza del paese, Edward Lowassa, ha chiesto il riconteggio generale delle schede, perché considera che le elezioni si siano svolte in modo irregolare in tutta la Tanzania.
Annullate le elezioni a Zanzibar e chiesto il riconteggio dei voti in Tanzania

In Tanzania Edward Lowassa, il candidato dell’opposizione alle elezioni presidenziali, ha chiesto che siano ricontate le schede del voto di domenica, e ha denunciato irregolarità durante lo scrutinio. Intanto a Zanzibar sono state annullate le elezioni locali.  Leggi

Alta l’affluenza alle elezioni in Tanzania.
Alta l’affluenza alle elezioni in Tanzania. Oggi si vota per eleggere il nuovo presidente. John Magufuli del partito Chama Cha Mapinduzi (Ccm), la formazione politica che governa il paese dal 1977, è leggermente favorito, ma il risultato è incerto. Quattro partiti d’opposizione appoggiano l’ex premier Edward Lowassa, che guida la coalizione Ukawa. I giornalisti che si trovano nel paese hanno visto lunghe code di fronte ai seggi.
pubblicità
La Tanzania al voto
Un ex cacciatore lotta per la foresta in Tanzania

Ruben Mwakisoma fin da giovane ha cacciato gli animali nella foresta di Udzungwa in Tanzania. Da quando l’area è diventata parco nazionale, lavora come assistente alla ricerca. Il reportage della Reuters. Leggi

Il destino dei profughi
Epidemia di colera tra i profughi burundesi in Tanzania

Il portavoce del ministro della sanità della Tanzania ha confermato lo scoppio di un’epidemia di colera nei campi profughi che ospitano più di 70mila burundesi in fuga dalle violenze nel paese dopo la candidatura del presidente Pierre Nkurunziza a un terzo mandato. L’Alto commissariato per i diritti umani aveva già denunciato i casi di sette persone morte per il virus e centinaia di contagiati nei campi vicino a Kigoma, nell’ovest del paese, e a Kagunga, al confine con il Burundi.

Migliaia di profughi burundesi scappano in Tanzania

Decine di migliaia di persone sono scappate dal Burundi per sfuggire alle violenze scoppiate la scorsa settimana nel paese, dove il 13 maggio il generale Godefroid Nyombare ha condotto un tentativo di colpo di stato contro il presidente Pierre Nkurunziza. Leggi

pubblicità
In fuga dal Burundi
Nella rete sbagliata

Negli anni scorsi diversi governi africani, dalla Nigeria al Mozambico, hanno lanciato una nuova campagna sanitaria contro la malaria, regalando alla popolazione milioni di zanzariere da letto. Questa iniziativa però sta creando danni all’ambiente. Leggi

La Tanzania approva una legge per limitare l’impiego degli stranieri

Il parlamento della Tanzania ha approvato una legge per limitare l’impiego di cittadini stranieri. Il provvedimento prevede che le aziende dimostrino alle autorità che nessun locale è in grado di svolgere un impiego prima di assumere uno straniero. Deve ancora essere firmato dal presidente Jakaya Kikwete, ma il governo spera che possa entrare in vigore entro il 1 luglio.

Secondo diversi osservatori, il provvedimento ha l’obiettivo di limitare il flusso di cinesi che arrivano nel paese per svolgere lavori qualificati o semiqualificati. Ma le persone che ne saranno più colpite saranno probabilmente i lavoratori poco qualificati che arrivano dagli altri paesi africani, in particolare dal Kenya e dallo Zambia. Bbc

Oltre duecento arresti per fermare gli omicidi degli albini in Tanzania

Più di duecento stregoni e medici tradizionali sono stati arrestati in Tanzania nel tentativo di fermare gli omicidi di persone affette da albinismo uccise per compiere rituali con le parti dei loro corpi. Il presidente della Tanzania, Jakaya Kikwete, ha definito queste uccisioni un “male senza fine” che fa disonore al paese. Nel tentativo di fermare gli attacchi, a gennaio il governo ha vietato la pratica della stregoneria nel paese. Nell’ultima operazione della polizia, sono state arrestate 225 persone.

Gli omicidi sono motivati dalle credenze – diffuse da molti stregoni tradizionali – che le parti del corpo delle persone albine hanno proprietà che danno ricchezza e fortuna. Secondo la Croce rossa, alcuni stregoni sono disposti a pagare fino a 75mila dollari per una serie completa di parti del corpo di queste persone. Bbc

Arrestati 32 medici tradizionali in Tanzania

La polizia in Tanzania ha arrestato 32 medici tradizionali accusati di aver ucciso degli albini per compiere dei rituali.

Secondo le organizzazioni umanitarie dal 2000 nel paese sono stati uccisi almeno 75 albini, i cui organi sono usati in riti propiziatori per avere “successo in amore, nella vita e negli affari”. A gennaio il presidente Jakaya Kikwete ha lanciato una campagna per fermare questa pratica rendendo illegale la stregoneria. Quattro persone sono state condannate a morte per l’omicidio di una donna albina nel 2008, anche se la Tanzania non applica la pena capitale da vent’anni. Reuters

pubblicità