Sport

La Pulce fa la siesta

“È un guerriero dallo sguardo infantile. Non riesco a smettere di pensare che sono venuto a intervistare Superman e ho trovato un personaggio disneyano”. Incontro con Lionel Messi, dall’archivio di Internazionale. Leggi

Gli sport che vedremo nelle Olimpiadi di Parigi 2024

A Tokyo si sono viste alcune novità, come il karate, lo skateboard e l’arrampicata. La prossima edizione dei giochi sembra decisa a proseguire con la modernizzazione dell’immagine olimpica. Leggi

pubblicità
Le Olimpiadi finiscono senza disastri e con un sospiro di sollievo

Si chiudono due surreali settimane di stadi vuoti, trionfi sportivi e aumento dei casi di covid-19. Leggi

Perché mi è piaciuto vedere l’Inghilterra perdere gli Europei

L’autoesaltazione dell’Inghilterra, unita al rifiuto di elaborare la sua storia coloniale, ha provocato in tutto il mondo una sorta di compiacimento per la sua sconfitta. Leggi

La vittoria dell’Italia sulla stampa europea

La delusione degli inglesi, la gioia degli scozzesi, l’emozione del resto d’Europa: la finale tra Italia e Inghilterra sui quotidiani del vecchio continente. Leggi

pubblicità
Aspettando Italia-Inghilterra

Domenica il mio affetto per l’Italia verrà messo alla prova. La mia Inghilterra giocherà contro la vostra Italia per conquistare il campionato europeo di calcio. Ma i due paesi hanno una lunga tradizione nella storia del pallone. Leggi

Disagio

Quando Colin Kaepernick s’inginocchia per la prima volta è il 1 settembre 2016. Nei mesi successivi il suo gesto sarà ripetuto da molti atleti. Leggi

Diego Armando Maradona, lo specchio dell’Argentina

Dalla periferia di Buenos Aires agli emiri di Dubai, dalla Coppa del mondo agli ospedali psichiatrici e alla lotta contro la tossicodipendenza: le montagne russe di un campione che ha segnato la storia del calcio. Leggi

L’ultima crociata di re Diego

Fondamentalmente questa è una storia crepuscolare: un vecchio idolo del calcio soccorre una squadra modesta e quasi destinata alla retrocessione. Ma le cose non sono così semplici. Dall’archivio di Internazionale. Leggi

Charlotte Dod, Exmouth, 1888

Nell’Inghilterra vittoriana una tennista adolescente diventò una delle migliori del mondo e poi sfidò tre uomini per dimostrare fin dove potevano arrivare le donne. Ma poi la sua eredità è stata cancellata. Leggi

pubblicità
La pallacanestro nell’era dell’epidemia

I pannelli di plexiglass, i silenzi durante i tiri liberi, i messaggi di Black lives matter. Il New York Times racconta l’atmosfera nella “bolla” di Orlando, in Florida, dove sta per ricominciare la stagione Nba. Leggi

Raymond Poulidor, Parigi, 1964

Sembrava arrivato il momento in cui Poulidor, l’uomo semplice e sfortunato, avrebbe battuto Jacques Anquetil, il campione moderno e idolatrato, vincendo finalmente il Tour de France. Leggi

Bobby Moore, Guadalajara, 1970

Il capitano dell’Inghilterra, che poco prima era stato arrestato con l’accusa di aver rubato un braccialetto a Bogotá, giocò una partita eccezionale contro il Brasile di Pelé, Jairzinho e Rivelino. Leggi

David Ionovič Bronštejn, Mosca, 1951

In prima fila, nella sala Čajkovskij, lo sfidante poteva vedere bene sua madre e suo padre, sorvegliato a breve distanza dal generale Viktor Abakumov, capo della polizia segreta. Leggi

Michael Te-Pei Chang, Parigi, 1989

Nessuno avrebbe immaginato che di lì a poco sarebbe diventato il primo atleta statunitense di origine asiatica a raggiungere una fama planetaria. Leggi

pubblicità
Ayrton Senna da Silva, Castle Donington, 1993

Quel giorno mostrò tutta la sua grandezza: la faccia tosta, il piacere della rivalità, l’abilità sul bagnato, la convinzione quasi messianica di essere il miglior pilota al mondo. Leggi

Moses Fleetwood Walker, Louisville, 1884

È stato il primo afroamericano a giocare in un campionato professionistico, sessant’anni prima di Jackie Robinson. La sua storia è stata cancellata dai bianchi e dimenticata dai neri. Leggi

Le giocatrici che aiutano gli abitanti del campo profughi di Shatila

La squadra di basket femminile del campo di Beirut, in Libano, fa parte di un progetto di sport popolare internazionale. Ora aiuta le famiglie più in difficoltà a causa della pandemia e delle misure restrittive imposte dal governo. Leggi

Il mondo dello sport può sopravvivere senza tifosi?

Le maggiori competizioni sportive si stanno organizzando per ricominciare senza spettatori. Il vero problema sarà compensare i mancati guadagni. Leggi

Martina Hingis, Londra, 1997

A soli 16 anni sconcertò tutti con il suo tennis perfetto e la sua apparente sicurezza. Nessuno poteva immaginare quello che sarebbe successo di lì a poco. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.