Naufragio

Perché Pechino censura il naufragio sullo Yangtze

Com’è possibile che una nave con 465 persone a bordo si sia rovesciata tanto velocemente da non lasciare il tempo di dare l’allarme o chiedere aiuto? Perché, se le cause sono da rintracciare nel maltempo che ha colpito il tratto del fiume Yangtze dove si trovava l’imbarcazione, nessun altro battello nei dintorni ha riportato danni? Semplici domande a cui non sarà facile dare una risposta Leggi

Il naufragio nelle acque dello Yangtze

La nave da crociera Stella d’oriente si è rovesciata il 2 giugno, a causa delle cattive condizioni atmosferiche. A bordo c’erano 456 persone, tra equipaggio e passeggeri, per la maggior parte anziani. Le operazioni di salvataggio sono ancora in corso, in quello che potrebbe essere il peggior disastro navale degli ultimi decenni in Cina. Leggi

pubblicità
Centinaia di migranti chiusi nella stiva dell’imbarcazione naufragata

Il procuratore di Catania, Giovanni Salvi, ha tenuto una conferenza stampa sul naufragio del peschereccio con a bordo centinaia di migranti, avvenuto tra il 18 e il 19 aprile al largo delle coste libiche. La procura di Catania ha aperto un’indagine sulla vicenda.

Giovanni Salvi ha spiegato che: