Lavoro

In Sicilia l’epidemia mette in ginocchio un’economia già fragile

Nella regione con la percentuale più alta di persone a rischio povertà, l’emergenza sanitaria sta già avendo conseguenze pesanti. La crisi, raccontata attraverso le storie di chi spera di farcela e di chi ha già perso il lavoro. Leggi

I giorni difficili delle lavoratrici del sesso

Pochissime ragazze vanno ancora in strada, alcune provano a sfruttare la tecnologia, mentre chi è vittima di tratta non sa come ripagare i debiti. Per loro non è previsto nessun aiuto. Leggi

pubblicità
Le lotte e la paura di chi smista i nostri pacchi nell’epidemia

Il commercio online non soffre i contraccolpi dell’emergenza sanitaria. Ma lavoratrici e lavoratori raccontano i rischi che corrono ogni giorno nei magazzini di Amazon e altre aziende. Leggi

Colf e badanti sono state lasciate sole nell’epidemia

Sono più di due milioni, svolgono un ruolo fondamentale e sono esposti come tutti al Covid-19. Eppure di loro si parla poco e il governo non ha previsto ammortizzatori sociali. Leggi

Il governo chiude le aziende ma le eccezioni sono ancora molte

Il decreto con cui l’esecutivo sospende tutte le attività non essenziali lascerebbe al lavoro due terzi degli occupati italiani. Leggi

pubblicità
Impegniamo

La pandemia del nuovo coronavirus occupa uno spazio sempre più ampio nei mezzi d’informazione, ma pensiamo sia necessario continuare a raccontare quello che succede nel mondo. Leggi

Il telelavoro può essere il nostro futuro?

La pandemia sta costringendo molte persone a lavorare da casa. E potrebbe avere effetti duraturi su come gli imprenditori e le aziende pensano al lavoro. Leggi

Perché le donne continuano a guadagnare meno degli uomini

Il divario retributivo di genere continua a rappresentare una delle ingiustizie sociali più diffuse a livello globale. In cosa consiste e quali sono gli effetti di questa disuguaglianza economica sulla società. Leggi

Lavorare nel Regno Unito ai tempi della Brexit

Il Regno Unito ha bisogno di ballerine, biochimici e saldatori. Sono alcune delle professioni inserite nella lista ufficiale “delle carenze occupazionali”, che diventerà molto più nutrita con le nuove regole sull’immigrazione. Leggi

Con lo smartphone un posto vale l’altro

La forza sociale ed economica della computerizzazione ha la capacità di trasformare le persone che usano gli smartphone negli spazi dove un tempo si svolgevano attività specifiche. Leggi

pubblicità
Lo specchio dell’uniforme

Due mostre alla Fondazione Mast di Bologna riflettono sui modi di essere e apparire nel mondo del lavoro. Leggi

Il Pakistan esporta la sua manodopera

L’emigrazione soprattutto maschile porta sempre più donne nel mondo del lavoro, ma le famiglie che restano a casa ricevono scarsa assistenza dal governo. Leggi

La Calabria dei ragazzi che non studiano e non lavorano

Le elezioni regionali sono alle porte, ma gli elettori calabresi (soprattutto quelli più giovani) guardano con sfiducia alla politica, in una delle regioni con il più alto tasso di disoccupazione in Italia. Leggi

Il lavoro aumenta se gli concediamo più spazio 

Le persone che si trasformano in strade a 26 corsie di efficienza spesso si trovano ad avere meno tempo di prima. Leggi

La costruzione del mondo

Dal 24 ottobre Bologna ospita Foto/Industria, la quarta biennale dedicata alla fotografia che racconta il lavoro e l’industria, promossa e organizzata dalla Fondazione Mast. Leggi

pubblicità
Dalle inondazioni ai disoccupati

Una serie di dibattiti organizzati con la Fondazione Unipolis affronta i temi centrali dell’attualità economica internazionale, dal lavoro alla crisi climatica. Leggi

La scrittrice di best seller da non invidiare

Lavorando instancabilmente Danielle Steel ha scritto 179 libri, ma anche la produttività compulsiva ha i suoi lati negativi. Leggi

All’Europa serve un Erasmus più grande e inclusivo

Il programma ha consentito a nove milioni di cittadini europei di studiare o lavorare all’estero. Eppure, dal punto di vista del budget, l’Ue potrebbe e dovrebbe fare di più. Leggi

La Brexit minaccia di mandare in rovina gli agricoltori

Gli asparagi coltivati nel Regno Unito sono considerati dai cuochi tra i migliori del mondo. La mancanza di lavoratori stagionali minaccia tuttavia l’industria dell’asparago nazionale e la sostenibilità di molte aziende. Leggi

Storie e denunce di chi smista i pacchi Amazon a Passo Corese

Nello snodo merci della multinazionale, aperto nel 2017 vicino a Roma, ci si può ammalare per il lavoro ripetitivo. Senza i sindacati è difficile chiedere condizioni migliori, ma c’è chi non rinuncia a farlo. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.