Camerun

Camerun

Capitale
Yaoundé
Cambio
Ora locale
Borsa
Meteo
Pil pro capite
Temperatura
Popolazione
Moneta
Franco CFA
Superficie
Vaccini e anniversari

Il 22 gennaio sono cominciate in Camerun le prime campagne di vaccinazione contro la malaria. A novembre il paese aveva ricevuto trecentomila dosi del farmaco Rts,s finanziate... Leggi

Il Camerun lancia la prima campagna vaccinale di massa contro la malaria

Il 22 gennaio il Camerun ha lanciato la prima campagna di vaccinazione di massa contro la malaria, definita un “evento storico” dall’Organizzazione mondiale della sanità. Leggi

pubblicità
Una ribellione violenta

Almeno 25 persone, tra cui donne e bambini, sono state uccise il 6 novembre da un gruppo armato nel villaggio di Egbekaw, nell’ovest del Camerun, scrive Africa News. Altre... Leggi

Rdc Il numero degli sfollati interni ha raggiunto la cifra record di 6,9 milioni di persone, soprattutto a causa dell’aumento delle violenze nell’est del paese ( nella... Leggi

Il monte Bianco è più basso

Montagne Una nuova misurazione del monte Bianco ha stabilito che la vetta si trova a 4.805,59 metri, cioè 2,22 metri in meno rispetto al 2021. La variazione potrebbe essere... Leggi

pubblicità
Ventitré morti in una frana nella capitale camerunese Yaoundé

La sera dell’8 ottobre almeno ventritré persone sono morte travolte da una frana causata dalle piogge torrenziali a Yaoundé, la capitale del Camerun. Il bilancio provvisorio è stato fornito dai soccorritori. Leggi

Un crimine di stato

Il 22 gennaio a Yaoundé, la capitale del Camerun, è stato ritrovato il corpo di Martinez Zogo, un giornalista radiofonico noto per aver denunciato la corruzione nel governo.... Leggi

L’omicidio del giornalista Martinez Zogo scuote il regime del Camerun

Gli arresti di personalità importanti per la morte di un noto giornalista e critico del potere potrebbero anticipare l’uscita di scena del presidente Paul Biya, al potere da quarant’anni in un paese chiave del continente. Leggi

Quarant’anni al potere

Il 6 novembre il presidente del Camerun, Paul Biya, ha festeggiato quarant’anni al potere. Dopo essere stato sette anni primo ministro, quando il presidente Ahmadou Ahidjo... Leggi

La caccia ai trofei non salverà i leoni africani

Il divieto sulle importazioni di trofei di animali selvatici in discussione nel Regno Unito segnerebbe un passo in avanti per la salvaguardia della fauna selvatica in Africa, secondo Hans Bauer, zoologo dell’università di Oxford. Leggi

pubblicità
Conflitti sovrapposti

Almeno trenta persone sono morte nelle violenze interetniche scoppiate tra il 25 e il 26 giugno vicino ad Akwaya, nella regione camerunese del Sudovest. Lo afferma un portavoce... Leggi

La lunga fuga nelle foreste di Panamá

Molti migranti provenienti dall’Asia e dall’Africa provano ad attraversare a piedi la regione al confine con la Colombia per raggiungere gli Stati Uniti. Dall’archivio di Internazionale un articolo che ha vinto il premio Pulitzer. Leggi

L’uomo che vuole demolire il passato

Mboua Massock ha dedicato anni a una battaglia molto particolare: abbattere la statua di un ex generale francese, simbolo del dominio coloniale sul Camerun. E riscrivere la storia. Dall’archivio di Internazionale. Leggi

Tensioni tra il Camerun e la Francia sullo sfondo di un massacro

Il 14 febbraio nell’area anglofona del paese c’è stata una strage di civili. Per Macron è diventato impossibile continuare a sostenere il dittatore salito al potere nel 1982 con l’appoggio di Parigi. Leggi

Le tre crisi che stanno facendo esplodere il Camerun

Il conflitto anglofono, le divisioni etniche e quelle religiose rendono decisamente instabile il paese guidato da 37 anni da Paul Biya, che sta perdendo il consenso anche tra i suoi sostenitori. Leggi

pubblicità
Mosca cerca il suo posto al sole in Africa

In poco tempo la Russia è diventata sempre più importante in Africa. Rafforza contemporaneamente la propria influenza economica, politica e militare. A tirare le fila c’è Evgenij Prigožin, un uomo d’affari vicino a Vladimir Putin. Leggi

La collera popolare innervosisce il governo camerunese

Proseguono le proteste per l’arresto del leader dell’opposizione. Il Camerun, in mano a Paul Biya da 36 anni e teatro di una lotta separatista, cerca vie d’uscita. Leggi

In Camerun non si cambia presidente da 36 anni

Domenica 7 ottobre Paul Biya, 85 anni, cercherà di ottenere il suo settimo mandato settennale alla guida del paese. Leggi

La prima volta dello Zimbabwe alle urne senza Mugabe

I despoti di solito lasciano il potere da morti o costretti con la forza, come Mugabe deposto dall’esercito. Ma il Camerun e l’Algeria vivono situazioni simili. Leggi

In Camerun si combatte la battaglia per la libertà di internet

Da quasi due mesi il governo del Camerun ha deliberatamente oscurato internet nella parte anglofona del paese, ufficialmente bilingue, dov’è attualmente in corso un’ondata di proteste contro le discriminazioni. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.