Chiesa

François Ozon racconta una scena di Grazie a Dio

“In questa sequenza abbiamo usato una foto per ricordare che la chiesa avrebbe il compito di proteggere i più deboli”, spiega il regista del film. Leggi

La chiesa nel mirino di Bolsonaro per il sinodo sull’Amazzonia

La convocazione voluta da papa Francesco ha scatenato una tempesta politica in Brasile, anche se i vescovi negano che ci sia un tentativo di indebolire il governo. Leggi

pubblicità
La chiesa cattolica non è un posto per donne

In Vaticano non ci sono donne a capo di un dicastero, ed è difficile trovarne negli organismi decisionali. Un’esclusione con conseguenze gravi per la chiesa. Leggi

Lo scandalo che deciderà il futuro della chiesa

Nell’arco dell’ultimo ventennio, lo scandalo degli abusi sessuali sui minori ha aperto una crisi drammatica nel cattolicesimo mondiale e prodotto cambiamenti profondi nella chiesa di Roma. Leggi

Il silenzio della chiesa sui casi di pedofilia in Messico

Padre Gerardo Silvestre Hernández ha abusato per anni di decine di bambini nello stato di Oaxaca. Leggi

pubblicità
Le ambiguità del Vaticano sulla dittatura argentina

L’annuncio dell’apertura degli archivi della conferenza episcopale argentina e del Vaticano è solo un tentativo pilotato per tentare di assolvere la chiesa dalla complicità con la dittatura militare e i suoi crimini. L’opinione del giornalista argentino Horacio Verbitsky. Leggi

Perché l’incontro tra il papa e il patriarca russo è un evento storico

Francesco e Kirill, i due maggiori leader cristiani del mondo, s’incontreranno per la prima volta nella storia il 12 febbraio a Cuba, snodo sempre più strategico per la diplomazia vaticana. Ma gli obiettivi di Bergoglio sono ancora più ambiziosi. Leggi

Il papa crea un tribunale per i vescovi che insabbiano le accuse di pedofilia

Il papa ha approvato la proposta del consiglio dei nove cardinali che lo aiutano nella riforma della curia e nel governo della chiesa, il cosiddetto C9, di introdurre nuove misure per perseguire i casi di abusi sessuali su minori da parte del clero. Le novità principali sono l’introduzione nel diritto canonico del reato di abuso d’ufficio episcopale, che permetterà di punire i vescovi che hanno sottovalutato o insabbiato le denunce nelle loro diocesi, e l’istituzione di un’apposita sezione della congregazione della dottrina della fede che funzionerà come un tribunale sulla materia. Tutti gli imputati verranno quindi giudicati a Roma.

Grazie al nuovo reato e al nuovo tribunale, il Vaticano potrà perseguire giuridicamente non solo i responsabili degli abusi, ma anche chi li ha coperti. L’idea è stata presentata ai nove consulenti del papa dal cardinale Sean Patrick O’Mally, che presiede la pontificia commissione per la tutela dei minori. Il papa “ha approvato le proposte e ha concesso l’autorizzazione affinché siano fornite risorse adeguate per conseguire questi fini”, ha detto il portavoce della Santa sede, padre Federico Lombardi.

Chi non voleva la beatificazione di Romero

Monsignor Óscar Arnulfo Romero sarà beatificato il prossimo 23 maggio a San Salvador. Lo ha deciso il papa sbloccando una pratica che era ferma da tempo nei corridoi della Congregazione per le cause dei santi. E se molti osservatori valutano il gesto di Bergoglio come un atto destinato ad aprire un cammino di riconciliazione nella storia del paese centroamericano e in quella della chiesa contemporanea, il caso del vescovo ucciso sull’altare il 24 marzo 1980 è in realtà ancora aperto. In primo luogo in Vaticano. Leggi

Il papa dice basta ai tentativi di coprire i casi di pedofilia

Chi abusa dei minori non deve trovare posto nella chiesa: lo ribadisce papa Francesco in una lettera ai presidenti delle conferenze episcopali e ai superiori degli istituti religiosi alla vigilia della riunione della Commissione per la tutela dei minori, che domani si riunisce in Vaticano per la prima volta.

La commissione è stata istituita da Bergoglio nel marzo del 2014. Nella lettera, scritta in italiano, inglese e spagnolo, il papa sottolinea:

Radio Vaticana

pubblicità
Sipress
Cheney
Sopra

Cosa c’è sotto le dimissioni di Benedetto XVI. Leggi

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.