Storia

Le ferite del passato sono ancora aperte

Le manifestazioni contro il razzismo pongono una questione cruciale: quella delle riparazioni legate a un passato coloniale e schiavista che non passa. Leggi

Montanelli non merita una statua

La sua manifesta misoginia e la sua rivendicazione del passato colonialista ne fanno una persona a cui non tributare un monumento. Leggi

pubblicità
Salvati dai piccioni

Non solo sono animali più intelligenti di quanto siamo disposti ad ammettere, ma hanno avuto un ruolo decisivo durante le due guerre mondiali. Dall’archivio di Internazionale. Leggi

Una vita romanzesca

Francesco Misiano è stato il primo bersaglio di rilievo delle violenze dei fascisti italiani. Pur essendo stato eletto due volte non gli fu mai permesso di svolgere il suo compito di parlamentare in condizioni anche solo vagamente normali. Leggi

Il gigante buono

Il deputato socialista Giuseppe Di Vagno fu il primo parlamentare italiano a essere ucciso dai fascisti, ma non sarebbe stato l’ultimo. Leggi

pubblicità
Un avvocato per gli operai

Difensore dei diritti dei lavoratori di Terni, Tito Oro Nobili fu rapito, torturato e mandato al confino. Dopo la guerra, entrò nell’assemblea costituente ma continuò la sua missione. Leggi

Un rivoluzionario in fuga

Magro, con gli occhialetti cerchiati in metallo e i baffi, Ercole Bucco era un oratore trascinante e un agitatore che infiammava gli animi. Ma la sua vita ha avuto molte svolte. Leggi

Le epidemie favoriscono i governi autoritari

Le pandemie hanno sempre provocato un’espansione dei poteri dello stato. Alcuni leader stanno già alzando l’asticella. Leggi

Un pacifista intransigente

Era ebreo, veniva dalla città portuale di Livorno e di mestiere, come tanti intellettuali socialisti del tempo, faceva l’avvocato. Storia di Giuseppe Emanuele Modigliani, primo di una serie di ritratti di antifascisti italiani degli anni venti. Leggi

La strage di piazza Fontana e i nodi da sciogliere cinquant’anni dopo

Bibliografia ragionata sulla bomba del 12 dicembre 1969, sugli anni dello stragismo e sugli interrogativi ancora aperti, decisivi per la nostra comunità democratica. Leggi

pubblicità
Perché spostiamo l’orologio indietro di un’ora?

Il 27 ottobre dovremo spostare le lancette dell’orologio un’ora indietro. Come funziona il sistema orario e perché suscita tante discussioni. Leggi

Chi ha inventato la televisione?

Quando avremo settant’anni ne avremo passati almeno dieci a guardare la tv. Eppure è forse un segno dei nostri tempi il fatto che non possiamo dare un nome alla persona che la inventò. Leggi

La meteorologia è una faccenda che riguarda l’Italia

Chi passa molte ore all’aperto può verificare quotidianamente che le previsioni meteo sono più affidabili che in passato. La storia di come siamo arrivati a questo risultato porta fino a Bologna. Leggi

Quello che Pechino potrebbe imparare dalla storia

Molti aspetti della società cinese sono assolutamente privi di precedenti ma, seppur imperfette, alcune analogie storiche sono possibili. E raccontano una storia diversa da quella che Xi Jinping vorrebbe. Leggi

Colonialismo reloaded

A Roma, in mostra tre opere video che hanno l’obiettivo di intervenire sul linguaggio razzista contemporaneo riflettendo sulla memoria del colonialismo italiano. Leggi

pubblicità
Si stava peggio quando si stava peggio

Di norma sono piuttosto riservata sui fatti miei personali, ma ho deciso, e in via del tutto straordinaria, di condividere con voi alcuni ricordi della mia infanzia. Leggi

La deportazione a Favignana negli scritti di un poeta libico

Fadil al Shalmani era tra le migliaia di libici che si opposero alla colonizzazione italiana e furono deportati in Italia. Le sue memorie sono un tassello importante della storia di quegli anni. Leggi

La decisione che cambiò il corso del ventesimo secolo

La decisione tedesca di attaccare i rifornimenti al Regno Unito nel 1917 causò l’entrata in guerra degli Stati Uniti. E le altre sanguinose guerre del novecento. Leggi

Marx, il nuovo Socrate

“Ebbene sì, mi trovo faccia a faccia con la rivoluzione in carne e ossa”. Un’intervista al padre del comunismo dopo la fine della Comune di Parigi. Dall’archivio di Internazionale. Leggi

Lungo la linea gotica

Con il progetto Grüne Linie il fotografo Giancarlo Barzagli è andato alla ricerca dei segni della Resistenza in una piccola valle dell’Appennino toscoromagnolo. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.