Carcere

L’estate in carcere

In molte celle non ci sono docce e non arriva acqua potabile. In altre le finestre sono chiuse in modo da non far passare l’aria. Queste sono le condizioni in cui sono costretti a vivere tantissimi detenuti, spesso in galere sovraffollate. Leggi

Identificabili

C’è un filo rosso che tiene insieme le violenze della polizia a Genova e i pestaggi di Santa Maria Capua Vetere, passando per l’uccisione di Stefano Cucchi e di Federico Aldrovandi. Leggi

pubblicità
Santa Maria Capua Vetere non è un’anomalia

Le violenze della polizia penitenziaria contro i detenuti nell’istituto campano svelano un sistema di abusi diffuso e tollerato. Leggi

Lontano dagli occhi, lontano dal cuore

Una storia a fumetti sulle carceri italiane durante la pandemia, da Rebibbia a Santa Maria Capua Vetere. Pubblicata su Scoop!, il numero di Internazionale Extra uscito nel dicembre 2020. Leggi

Nella caverna di Platone

La storia di un professore che un giorno decide di insegnare i classici della filosofia ai giovani poveri di New York. Dall’archivio di Internazionale. Leggi

pubblicità
I palestinesi si ammalano nelle carceri israeliane

In appena due giorni sono stati diagnosticati 66 nuovi casi di coronavirus tra i detenuti palestinesi del carcere di Gilboa, in Israele. E le istituzioni non fanno niente. Leggi

Autoritratto di uno stato diventato brutale come le gang

Le foto di detenuti ammassati uno all’altro in un carcere salvadoregno sono state volute e diffuse dalla presidenza. Che in questo modo si mette sullo stesso piano di illegalità e disumanità delle bande criminali. Leggi

Il carcere in Italia fa i conti con più di un virus

In tempi in cui di prigione si parla solo per le rivolte o per le polemiche sulle scarcerazioni, è utile leggere il nuovo rapporto dell’associazione Antigone. Leggi

Sei documentari sull’Italia da vedere nel fine settimana 

Dal prosecco in Veneto ai migranti stagionali in Piemonte, dal colonialismo italiano in Etiopia alla vita di detenuti e delle vittime di tratta. Ecco alcuni reportage video sul nostro paese da guardare mentre si è casa. Leggi

Prigionieri del virus

A causa dell’epidemia molte carceri italiane hanno ristretto permessi premio, visite e attività, rendendo ancora più dure le condizioni dei detenuti. Alcuni istituti hanno scelto però di rendere più facili le comunicazioni con l’esterno. Leggi

pubblicità
In diretta dal carcere

Il podcast Ear hustle è nato nel 2017 in una prigione statunitense per raccontare la vita dei detenuti. Da allora ha avuto un successo inatteso. Sarà trasmesso al festival di Internazionale a Ferrara. Leggi

Il carcere non spegne la voce dello scrittore turco Ahmet Altan 

Condannato all’ergastolo in un processo farsa, lo scrittore turco racconta la sua esperienza in un libro descrivendo l’ingranaggio oppressivo del sistema turco. Leggi

Come funziona la giustizia nell’Egitto di Al Sisi

I tribunali egiziani hanno condannato a morte circa tremila persone da quando Abdel Fatah al Sisi è diventato presidente dell’Egitto, nel 2014. Leggi

Le detenute statunitensi nella trappola della prostituzione

“Un ragazzo ha scritto che mi manderà dei soldi. Ma quando uscirò di prigione pretenderà qualcosa”. Un’inchiesta del Guardian rivela come il sistema carcerario degli Stati Uniti alimenta lo sfruttamento sessuale. Leggi

La battaglia di Rudra Bianzino per la verità sulla morte di suo padre

Rudra Bianzino chiede la riapertura del processo per la morte del padre Aldo, arrestato perché coltivava cannabis e morto in carcere a Perugia nel 2007. Leggi

pubblicità
Shane Bauer, la vita pericolosa di un giornalista sotto copertura

“Mi piace immergermi in mondi che di solito non frequento. Anche se spesso si tratta di mondi difficili e sgradevoli. È una sfida”, dice il giornalista statunitense. Leggi

Un altro me dietro le sbarre

Un altro me è un documentario che raccoglie conversazioni tra alcuni psicologi e un gruppo di detenuti del carcere di Bollate, vicino a Milano, condannati per reati sessuali. A colpire subito è l’apparente normalità e l’ordinarietà dei detenuti. In un certo senso viene in mente la “banalità del male” coniata da Hannah Arendt. Leggi

Sono stato tre anni detenuto in isolamento e vi dico che è tortura

Johnny Perez è stato per tre anni in un carcere statunitense, detenuto in isolamento. Il suo unico contatto umano era una guardia carceraria, che gli faceva scivolare del cibo freddo attraverso uno sportellino di metallo della porta della cella. E spiega perché questo trattamento distrugge l’umanità dei carcerati, danneggia la loro salute mentale e rende più difficile reintegrarsi nella società dopo il rilascio. Il video del Guardian. Leggi

Morte di un povero cristo anarchico

L’ultimo giorno da uomo libero Franco Mastrogiovanni lo trascorre in fuga dai vigili urbani, dai carabinieri, dalla guardia costiera e forse dai fantasmi del suo passato. È la mattina del 31 luglio 2009 e il maestro di Castelnuovo Cilento è un uomo braccato. Su di lui pende una richiesta di trattamento sanitario obbligatorio. Un documentario ripercorre le sue ultime 87 ore di vita. Leggi

Liberati dieci funzionari presi in ostaggio in un carcere minorile in Brasile

La rivolta nel carcere minorile Rio negro casa foundation, nello stato di São Paulo, in Brasile, scoppiata lunedì 8 giugno, si è conclusa in modo pacifico. Dopo aver preso in ostaggio dieci funzionari, i ragazzi hanno lasciato entrare nel centro di reclusione il capo della sicurezza e il responsabile disciplinare per avviare una trattativa, che si è conclusa con la liberazione degli ostaggi. Durante la rivolta, alcuni ragazzi hanno dato fuoco a degli oggetti sul tetto del carcere, mentre altri si sono messi a giocare a calcio.

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.