Mafia

Aurelio Grimaldi racconta una scena di Il delitto Mattarella 

“Abbiamo girato questa sequenza in un centro che il comune di Corleone ha dedicato alla ricerca e alla documentazione contro la mafia”, spiega il regista. Leggi

Architettura criminale

Il libro della fotografa Adelaide Di Nunzio mostra come la criminalità influenzi non solo la vita delle persone ma anche il paesaggio in cui vivono. Leggi

pubblicità
Un omicidio mafioso svela la lotta per il controllo di Reggio Calabria

L’ultima vittima è un uomo di cinquant’anni, ucciso a colpi di pistola. Ricostruire l’attentato è utile per capire il rischio che corre la città calabrese. Leggi

Corpi di reato

Tommaso Bonaventura, Alessandro Imbriaco e Fabio Severo hanno percorso l’Italia alla ricerca dei segni e degli oggetti che, dietro un’apparente normalità, rivelano il passaggio e l’attività di organizzazioni mafiose. Leggi

Cosa nostra non è mai stata così debole

I numeri e le storie degli ultimi anni descrivono una mafia siciliana in crisi, impoverita e a corto di uomini. Leggi

pubblicità
L’Italia nello specchio della Sicilia, intervista a Letizia Battaglia e Franco Maresco

Il regista Franco Maresco e la fotografa Letizia Battaglia, protagonisti della vita culturale siciliana, raccontano gli eventi che hanno segnato la storia italiana dalla nascita della repubblica a oggi attraverso le fotografie scattate da Battaglia in Sicilia negli anni delle guerre di mafia. Il video. Leggi

Chi era Peppino Impastato, ucciso dalla mafia

Giuseppe Impastato, detto Peppino, è stato un giornalista e un attivista siciliano, ucciso dalla mafia il 9 maggio 1978 a Cinisi per ordine del boss mafioso Gaetano Badalamenti. Leggi

Operazione antimafia a Corleone, in Sicilia.
Operazione antimafia a Corleone, in Sicilia. I carabinieri hanno arrestato sei persone nei comuni di Corleone, Chiusa Sclafani e Contessa Entellina, in provincia di Palermo. Secondo gli inquirenti, il mandamento progettava un attentato contro il ministro dell’interno Angelino Alfano, considerato responsabile dell’inasprimento del 41bis, il regime di carcere destinato ai condannati per mafia.
Polemiche per i funerali di un boss mafioso a Roma
Polemiche per i funerali di un boss mafioso a Roma. Il ministro dell’interno Angelino Alfano ha chiesto una relazione al prefetto di Roma Franco Gabrielli per le celebrazioni nella chiesa di Don Bosco del funerale di Vittorio Casamonica. Nel 2006 la stessa parrocchia aveva negato il funerale a Piergiorgio Welby, malato di distrofia, che aveva chiesto l’aiuto di un medico per morire.
Arrestate undici persone del clan Messina Denaro
Arrestate undici persone del clan Messina Denaro. All’alba la polizia e i carabinieri hanno arrestato undici fiancheggiatori del boss latitante Matteo Messina Denaro nella provincia di Trapani. Inoltre sono in corso perquisizioni nelle province di Palermo e Trapani. Scoperto anche un sistema di comunicazione del boss con i suoi affiliati attraverso una serie di “pizzini”, foglietti di carta piegati e sigillati con lo scotch.
pubblicità
Arrestato il cognato del capomafia latitante Matteo Messina Denaro

La Direzione investigativa antimafia di Trapani ha arrestato l’imprenditore Gaspare Como, cognato del capomafia latitante Matteo Messina Denaro. Gli inquirenti hanno notificato al commerciante di Castelvetrano un provvedimento di arresti domiciliari per trasferimento fraudolento di beni.

Como, 45 anni, ha precedenti per associazione a delinquere ed estorsione. Sono stati sequestrati anche un’azienda di vendita di abbigliamento a suo nome e un immobile. I provvedimenti sono stati emessi su richiesta dalla procura di Marsala. Il reato contestato a Como è intestazione fittizia.

Quei 57 giorni tra Falcone e Borsellino che cambiarono una generazione

Per gli sguardi consapevoli, la morte di Giovanni Falcone fu l’ennesimo capitolo del romanzo delle stragi. Uno dei più dolorosi, eppure scritto nello stile (inchiostro simpatico compreso) che caratterizza altri disastri nazionali. I distratti quel giorno caddero dalle nuvole. I volenterosi carnefici della repubblica cominciarono a insabbiare. Le prefiche in gessato strepitarono per coprire certi rivelatori rumori di fondo. I veri uomini di stato cercarono al contrario di arrestare disperatamente una macchina narrativa ormai più grande di loro. Leggi

La Sicilia è una guerra in due atti 

L’isola delle stragi mafiose torna a essere molto raccontata da romanzi e film. Professionisti dell’antimafia e maestri dell’emergenza ne approfittano per giustificare le proprie carriere. È in corso un cortocircuito tra realtà e racconto della realtà che ha ricadute sull’intero paese. Leggi

Blitz antimafia a Roma, sequestrati due ristoranti

La direzione investigativa antimafia di Roma ha effettuato un sequestro preventivo dei ristoranti La rotonda e Er faciolaro, che si trovano nei pressi del Pantheon. Il proprietario Salvatore Lania è stato arrestato con l’accusa di intestazione fittizia di beni. Il valore dei beni sequestrati è pari a circa 10 milioni di euro. Askanews

Blitz contro i casalesi, 40 arresti

Operazione di polizia contro la famiglia Schiavone del clan camorristico dei casalesi. Stamattina circa duecento militari hanno eseguito 40 arresti. Tra i destinatari delle misure cautelari anche Carmine e Nicola Schiavone, figli dell’ex boss Francesco. Gli arresti sono stati eseguiti nelle province di Caserta, Napoli, Avellino, Benevento,Terni, L’Aquila, Lecce, Cosenza, Cuneo, Prato, Frosinone,Trapani e Taranto. Ansa

pubblicità
Operazione contro la mafia a Palermo: arrestato un consigliere comunale

Ventisette persone sono state arrestate dai carabinieri a Palermo nell’ambito di un’operazione contro i clan mafiosi. Le persone fermate sono accusate di associazione mafiosa, estorsione e rapina.

Tra gli arrestati c’è anche un consigliere comunale, Giuseppe Faraone, ex esponente del centrodestra passato alla lista Il Megafono del governatore Rosario Crocetta. Faraone è accusato di concorso in tentata estorsione: avrebbe chiesto soldi a un imprenditore per conto del boss di San Lorenzo Francesco D’Alessandro. Rai News

Diciannove arresti per mafia in Puglia

Diciannove persone sono state arrestate in un’operazione condotta dai carabinieri del comando provinciale di Lecce. Secondo le forze dell’ordine fanno parte dell’organizzazione mafiosa Sacra corona unita, attiva soprattutto nel nord del Salento.

Gli arrestati, presunti affilati al clan De Tommasi-Notaro, sono accusati di associazione di tipo mafioso, traffico di droga, porto abusivo d’armi, estorsione e rapina.

L’operazione dei carabinieri si è svolta anche in Germania e in Svizzera, dove due persone risultano ancora ricercate. Nel corso delle indagini sono stati eseguiti numerosi sequestri di droga e armi. Ansa

Cinquemila ristoranti italiani sono nelle mani della mafia

In Italia nel 2014 gli affari della mafia nel settore agroalimentare hanno raggiunto i 15,4 miliardi di euro, con un aumento del 10 per cento rispetto all’anno precedente. Il dato emerge da un’indagine di Coldiretti, Eurispes e Osservatorio sulla criminalità nell’agricoltura e nell’agroalimentare. Leggi

Operazione antimafia tra Matera e New York

La polizia italiana e l’Fbi hanno condotto un’operazione congiunta tra Matera e New York. Otto persone sono state arrestate con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata all’estorsione con l’aggravante del metodo mafioso e della transnazionalità. Tra loro ci sono Francesco Palmieri, il numero due della famiglia newyorkese dei Gambino, Giovanni Grillo, detto Johnny, bloccato all’aeroporto di Malpensa mentre cercava di imbarcarsi con un biglietto di sola andata per gli Stati Uniti, e Salvatore Farina, figlio del defunto boss Ambrogio.

Le indagini hanno preso il via da Matera, dopo una denuncia dell’imprenditore Lorenzo Marsilio, titolare dell’impresa Sudelettra, e sono state coordinate dalla polizia di Roma in collaborazione con l’Fbi. Askanews

Zingaretti: “Sospese le gare della regione sugli appalti”

Dopo aver annunciato un’indagine interna sugli appalti, il presidente della regione Lazio Nicola Zingaretti ha scritto su Twitter che per il momento ha sospeso l’assegnazione delle gare.

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.