Gaza

28.576

Dall’inizio della guerra 85 giornalisti sono stati uccisi dall’esercito israeliano. Ricordare chi erano è anche un modo per non dimenticare che oltre ai numeri ci sono persone in carne e ossa. Leggi

Cartoline dalla Palestina

Mazen Kerbaj è un autore di fumetti e musicista nato a Beirut, in Libano, nel 1975. Vive e lavora a Berlino, in Germania. Il suo ultimo libro è Politique (Arte/Actes Sud... Leggi

pubblicità
La trappola iraniana si stringe intorno a Biden

La regione è già “infuocata”, perché attualmente sono in corso conflitti di diversa intensità a Gaza, alla frontiera tra Libano e Israele, in Siria, in Iraq, nel mar... Leggi

Dall’Aja non sono arrivati segnali forti contro la guerra

Le accuse del Sudafrica sono deboli. E difficilmente gli appelli a rispettare il diritto internazionale rivolti a Israele avranno effetti concreti. La corte non ha chiesto un cessate il fuoco Leggi

Una decisione che per i palestinesi ha fatto storia

La Corte internazionale di giustizia ha ritenuto ammissibile il ricorso contro Israele sul genocidio. Per i palestinesi è una vittoria Leggi

pubblicità
All’ombra dell’Olocausto

Tradotto dall’inglese con il permesso del New Yorker. Leggi ... Leggi

A Hezbollah non serve una guerra contro Israele

Ma più gioca un ruolo di primo piano in Libano, più Hezbollah perde una parte della sua identità. Invece di dare forza al sogno di “liberare la Palestina”, la “vittoria... Leggi

Un momento storico per il diritto internazionale

Il caso presentato dal Sudafrica alla Corte internazionale di giustizia in cui Israele è accusato di genocidio a Gaza suscita l’interesse del mondo. E ha profonde implicazioni Leggi

Israele sul banco degli imputati alla Corte internazionale di giustizia

L’11 e il 12 gennaio si terranno due udienze al tribunale dell’Onu, in cui lo stato ebraico sarà formalmente accusato di aver commesso “atti di genocidio”. È uno sviluppo senza precedenti. Leggi

Come uscire dallo stallo tra Israele e Hamas

Riusciamo a figurarci qualcosa di simile, un evento simile, che sappia spiegare sostanzialmente tutto quello che sta succedendo nella guerra tra Israele e Hamas? È facile,... Leggi

pubblicità
Bisogna proteggere i palestinesi

Non dobbiamo e non possiamo distogliere lo sguardo da quello che sta succedendo nella Striscia di Gaza. L’esercito israeliano ha prima bombardato pesantemente il nord, costringendo... Leggi

La strategia feroce degli israeliani a Gaza preoccupa gli Stati Uniti

Dalla fine della tregua sono emerse nuove forti divergenze tra lo stato ebraico e Washington sui bombardamenti a tappeto della Striscia e il crescente numero di vittime civili palestinesi. Leggi

Mai tanti morti tra i civili come a Gaza

Dal 7 ottobre i bombardamenti israeliani hanno ucciso un numero enorme di civili. Una strage simile in un tempo così breve ha pochi precedenti in questo secolo Leggi

Perché la tregua tra Israele e Hamas sarà prolungata

È grazie alla tregua e non alle bombe che gli ostaggi israeliani sono stati liberati. Quindi è molto probabile che la pausa nel conflitto prosegua. Il primo ministro Netanyahu è contrario a un cessate il fuoco, ma Washington preme per una soluzione politica della guerra. Leggi

Più divisi che mai

La diffidenza e l’ostilità tra israeliani e palestinesi non sono mai state così forti come dopo le stragi compiute da Hamas il 7 ottobre. Ma chi lotta per un futuro condiviso in Israele può ancora fare qualcosa Leggi

pubblicità
Tutte le incognite del negoziato sugli ostaggi

Israele e Hamas hanno concordato una tregua nel conflitto e uno scambio tra rapiti e prigionieri. Ma non è chiaro quali saranno le conseguenze sul lungo periodo Leggi

Biden pensa al dopoguerra in Medio Oriente, ma non a un cessate il fuoco

Il presidente statunitense in un articolo sul Washington Post indica delle soluzioni per un futuro più giusto tra israeliani e palestinesi. Ma non chiedendo la fine dei bombardamenti, scontenta molti suoi elettori e appare debole con Netanyahu. Leggi

Gli ospedali di Gaza sotto attacco

Israele ha preso di mira le strutture sanitarie, in particolare Al Shifa, la più importante della Striscia. Medici, pazienti e sfollati che si erano rifugiati lì sono stati costretti ad andarsene Leggi

La resistenza quotidiana delle donne

Mancanza d’acqua e di assorbenti, impossibilità di ricevere cure e di partorire in modo sicuro. Le sfollate nella Striscia di Gaza affrontano ogni giorno difficoltà estreme Leggi

Medici

Un gruppo di medici di diverse nazionalità ha scritto sulla rivista scientifica britannica The Lancet una lettera chiedendo che si metta fine alle uccisioni di civili nel conflitto tra Hamas e Israele. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.