L’opinione

L’eccezione alla regola

Donald Tusk e la sua squadra hanno scelto la seconda soluzione. Hanno cominciato con la messa in liquidazione dei media pubblici, poi si sono occupati della condanna di Mariusz... Leggi

Il futuro è già vecchio

Questa corsa a chi costruisce il dis­play di nuova generazione più grande ci parla di un futuro in cui la realtà, sempre più spesso, non è solo mediata ma anche vissuta... Leggi

Basta soldi ai dittatori

L’Europa non può fermare le migrazioni finanziando i regimi da cui gli africani vogliono scappare Leggi

Proteggere la democrazia

Ora Milei dovrà costruirsi una legittimità agli occhi di chi non l’ha scelto. Sarà il presidente di 46 milioni di argentini, non solo dei 14,5 milioni che l’hanno votato.... Leggi

Il mare che unisce

Lo scambio tra nord e sud ha fatto fiorire le civiltà del Mediterraneo. E potrebbe farlo ancora Leggi

Il Marocco dimenticato

Il sisma ha mostrato al mondo un lato del paese che il potere voleva tenere nascosto, osserva uno scrittore marocchino Leggi

Vittoria per Kiev

La crisi in Russia è una conseguenza delle difficoltà incontrate dall’esercito di Mosca, scrive un giornale ucraino Leggi

Il fallimento dell’Europa è sotto gli occhi di tutti

La rotta del Mediterraneo centrale è sempre più pericolosa e i contrasti tra i paesi dell’Unione non aiutano Leggi

L’occidente pensa agli affari

Il mercato indiano fa gola ai paesi stranieri, per i quali gli interessi economici contano più dei princìpi democratici Leggi

I veri responsabili

Il semaglutide ha riacceso il dibattito sull’aumento di peso e su come la società dovrebbe affrontarlo Leggi

Una catastrofe che dura da vent’anni

La strage causata dal terremoto in Turchia è il risultato del totale disinteresse della politica per il bene pubblico Leggi

La polizia è stata troppo indulgente

È la grande differenza tra quello che è successo in Brasile e gli eventi del 6 gennaio 2021 a Washington, negli Stati Uniti. Le forze speciali statunitensi si mossero con... Leggi

Tre disastri inspiegabili

Per anni ci chiederemo quali sono stati i costi delle chiusure, perché sono durate così a lungo e perché il 2023 non è stato l’anno dell’annunciata ripresa Leggi

È solo la punta dell’iceberg

Spesso la vicinanza ai gruppi d’interesse diventa un sistema di porte girevoli, come nel caso dell’ex presidente della Commissione José Manuel Barroso, attualmente consulente... Leggi

Vivere non è sopravvivere

Il dolore e la rabbia si sono trasformati in contestazione. Ma siamo ancora lontani da un movimento politico Leggi

Il calcio piegato alla politica

Negli ultimi cinque anni il governo ha sempre cercato di alimentare la competizione tra i tifosi delle squadre di Teheran e quelli di altre città. Ma dopo lo scoppio delle... Leggi

I democratici resistono

La scelta di puntare sulla difesa del diritto all’aborto in campagna elettorale ha premiato molti candidati di sinistra Leggi

Un premio contro i tiranni

Il Nobel per la pace è andato a un attivista e a due ong che in Ucraina, Bielorussia e Russia si battono contro lo stesso nemico: l’autoritarismo postsovietico Leggi

Nessuna sorpresa

I vertici del Partito comunista cinese hanno già deciso le nomine e le priorità dei prossimi cinque anni Leggi

La rivolta necessaria

Il popolo russo postsovietico, con i suoi lati positivi e negativi, sta scomparendo. Compresi gli oppositori, gli scettici, gli apolitici. In trent’anni il peso di queste... Leggi

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.