Sommario

983 (18/24 gennaio 2013)

Emmanuel Carrère. Uno scrittore a Davos

Reportage dal Forum economico mondiale, dove ogni anno si incontrano grandi manager e capi di stato.

983 (18/24 gennaio 2013)

Lore Popper

Per vent’anni è stata la nostra guida nel mondo della stampa tedesca. Era nata a Berlino nel 1913. È morta a Roma il 9 gennaio 2013. Leggi

In copertina

Quattro giorni a Davos

Ogni anno la località svizzera riunisce grandi manager e capi di stato. All’ultima edizione hanno fatto incursione lo scrittore Emmanuel Carrère e la giornalista Hélène Devynck. Ecco il loro reportage dal Forum economico mondiale

pubblicità

Attualità

La guerra africana di Hollande

Il presidente francese aveva promesso di non interferire negli affari interni dei paesi africani. Ma alla fine ha mandato le sue truppe in Mali

Visti dagli altri

Chi è il guru di Beppe Grillo

Gianroberto Casaleggio è la mente del Movimento 5 stelle. Dice di voler superare i partiti politici tradizionali e aprire la strada a una “democrazia nuova e diretta”

Visti dagli altri

L’Alitalia non decolla

La compagnia di bandiera italiana è sempre in perdita. Gli imprenditori che l’hanno sostenuta ora possono vendere. A complicare la situazione ci sono i treni ad alta velocità

pubblicità

Stati Uniti

Tutti i nerd del presidente

Harper Reed ama il Giappone, la cucina messicana e i computer. L’anno scorso ha guidato la squadra di programmatori che ha aiutato Barack Obama a vincere le elezioni. Il racconto di diciotto mesi molto intensi

Scienza

Un mondo di parole

Se lo scopo dell’evoluzione delle lingue è favorire la comunicazione, allora perché sono così tante e così diverse tra loro? Un parallelo con la biodiversità aiuta a capirlo

Inchiesta

La spesa a buon mercato

Ravioli con i vermi, gamberetti agli antibiotici e fragole contaminate: se dalla Cina arrivano alimenti pericolosi è anche colpa dell’Europa. Che risparmia sui controlli

Portfolio

L’Africa quotidiana

Raccontare la vita di tutti i giorni usando uno smartphone. È il progetto ideato dal fotoreporter statunitense Peter DiCampo insieme ad alcuni colleghi

Ritratti

Michel Rojkind

Negli anni novanta era il batterista di una band messicana. Poi ha sostituito le bacchette con una matita ed è diventato l’architetto più originale del paese

pubblicità

Viaggi

Le diversità di Toronto

Nella capitale economica del Canada vivono persone provenienti da tutto il mondo. Una caratteristica che ha modificato la sua architettura

Graphic journalism

Cartoline da Israele

Di Yirmi Pinkus

Pop

Un animale resistente

Di M.J. Hyland

Africa e Medio Oriente

Israele si sposta verso l’estrema destra

Le elezioni del 22 gennaio sanciranno quasi sicuramente la vittoria del primo ministro Netanyahu. La vera incognita è quanti voti otterranno i rappresentanti dei coloni

Europa

L’ombra degli omicidi di Parigi sul dialogo tra Turchia e curdi

Chiunque abbia ucciso le tre militanti curde a Parigi il 10 gennaio voleva sabotare il processo di pace tra il Pkk e Ankara. Secondo uno schema già sperimentato in passato

pubblicità

Americhe

In Cile si riapre il conflitto con i mapuche

Il 4 gennaio venti persone hanno dato fuoco alla casa di un proprietario terriero nel sud del Cile, una regione che per secoli è stata dei mapuche. Il commento di un settimanale cileno

Asia e Pacifico

La strage di Quetta e le colpe del Pakistan

Il 10 gennaio è stata una giornata nera per gli hazara, minoranza sciita da sempre perseguitata dagli estremisti sunniti. La cui impunità stavolta ha portato i pachistani in piazza

Cultura

La vendetta degli schiavi

“Django unchained” è molto più di un omaggio al western. Nel suo ultimo film Quentin Tarantino sfida un tabù antico

Scienza e tecnologia

Gli sprechi a tavola

Mentre nei paesi poveri quasi un miliardo di persone è denutrito, nel resto del mondo la metà dei prodotti alimentari viene sprecata. Colpa di cattive abitudini e una cattiva gestione

Scienza e tecnologia

Aaron Swartz, 1986-2013

Aaron Swartz si è suicidato l’11 gennaio. Programmatore, hacker e attivista, ha creato i feed rss e ha fondato Reddit. Dopo la sua morte è diventato un martire del web

pubblicità

Economia e lavoro

Il tramonto degli oligarchi

I miliardari russi hanno costruito la loro fortuna sul petrolio e sui legami con il Cremlino. Ma non sono mai riusciti a diversificare le loro attività. E oggi molti preferiscono investire all’estero

Editoriali

Sposarsi in Francia

Le Temps

Editoriali

La libertà di uscire da Cuba

El País

Opinioni

Gli illusi dell’energia

Opinioni

Condanna amara

Una mamma in carriera

Come evitare gli sguardi di compassione che mi becco quando dico che di mestiere “faccio la mamma”? Leggi

Nomi equivoci

Come sa chi ha letto l’articolo di copertina dello scorso numero, l’Ikea fa molta attenzione ai nomi dei suoi prodotti. Leggi

Famiglie riunite

Una madre con tre figlie ha aspettato l’alba appoggiata alla cancellata di una casa del Vedado, sede del Departamento de inmigración y extranjería. Leggi

Il viaggio di Reema

Le sue amiche sono invidiose. Reema ha ricevuto un permesso per lasciare Gaza e trasferirsi per un po’ a Gerusalemme. Leggi

Insolito sudamericano

Roberto Arlt, I sette pazzi Leggi

Dei bambini non sappiamo niente

Autori vari, Hamelin 31. Nuovi tabù: l’infanzia Leggi

Flow in Italy

Mani Pulite, Rancore & Dj Myke, Rubens Leggi

Cara università

L’Economist ha espresso un giudizio molto negativo sulle università degli Stati Uniti con un lungo articolo. Leggi

Poche ma buone

I musei, le gallerie d’arte e le altre istituzioni artistiche annunciano le loro iniziative e i loro programmi con un anticipo sempre maggiore. Leggi

Il mal di testa dei bambini

I disturbi della vista possono causare mal di testa nei più giovani? Leggi